Quantcast

Affidamento esterno da 5.734 euro per determinare il canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria

Alla società M.T. S.P.A. (Gruppo Maggioli) il compito entro il 22 marzo di redigere regolamento e tariffe

Più informazioni su

Dal 2021 il “Canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria” sostituisce la tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche, del canone per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche, dell’imposta comunale sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni.

Spetterà quindi alla terna commissariale che guida il Comune di Lamezia Terme l’approvazione del regolamento e la determinazione delle tariffe, queste ultime con apposito provvedimento di competenza della Giunta Comunale, e per farlo si rileva «la necessità di avere un supporto per l’elaborazione dei Regolamenti per l’istituzione del canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria – canone patrimoniale per aree mercatali e per la determinazione delle relative tariffe, in modo da assicurare un gettito pari a quello conseguito dai canoni e dai tributi che sono sostituiti dal canone».

Si determina così di affidare direttamente alla società M.T. S.P.A. (Gruppo Maggioli) il servizio di «supporto per l’elaborazione dei regolamenti per l’istituzione del canone patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria – canone patrimoniale per aree mercatali e simulazione delle relative tariffe», per un per un corrispettivo complessivo di 5.734 euro, di cui 1.900 per la predisposizione bozza dei regolamenti e 2.800 per la consulenza per la simulazione delle tariffe.

La società romagnola avrà tempo fino al 22 marzo per redigere regolamento e tariffe che faranno poi parte del bilancio di previsione 2021 da dover approvare entro fine mese.

Più informazioni su