Quantcast

Per carenza di personale in via Perugini da assegnare nuovamente la verifica della vulnerabilità sismica del progetto SA.R.A.

Si è inoltre, rispetto a quanto deciso 2 anni fa, unito l'appalto in un unico lotto

Più informazioni su

A due anni dall’inizio della gara, avvenuta il 17 marzo 2019, la carenza di personale in via Perugini ha comportato un nulla di fatto sulla verifica della vulnerabilità sismica del progetto SA.R.A.

Il completamento e riconversione degli alloggi popolari in via Savutano è una pratica nata nel 2012, e tra finanziamenti mutati, progetti corretti, stralci e verifiche 9 anni dopo si è ancora fermi alla fase burocratica, con il rischio neanche troppo lontano che alla fine si perdano i finanziamenti pari a 30 milioni.

Approvato il progetto di fattibilità tecnico economica di “SA.RA. Savutano Rigenerazione Animazione”

Ultima tappa è così questa determinata mercoledì, lamentando che «la stazione appaltante ha riscontrato notevoli difficoltà nella sostituzione dei membri della della commissione giudicatrice precedentemente nominata, pertanto e per quanto sopra, non si è conclusa per come previsto la gara indetta con determinazione n. 17 del 07/03/2019», per la quale erano state ricevute offerte e si era espletata la sola fase di verifica amministrativa.

L’attuale RUP, Giuseppe Rigoli, ritiene «tenuto conto anche del lasso di tempo trascorso dai termini dati per la decorrenza della pubblicazione della prima gara (prevista per il 04/11/2019 in conseguenza del limite stipula contratto e limite validità offerta del Fornitore prevista per il 30/10/2019) e dalle ulteriori verifiche sul MEPA, necessario l’indizione di una nuova gara per lo svolgimento della procedura di gara per l’espletamento delle Verifiche sismiche in oggetto».

Confermato l’impegno economico di 156.019,25 euro, si è inoltre, rispetto a quanto deciso 2 anni fa, unito l’appalto in un unico lotto, decidendo che «gli incarichi attinenti alla verifica della vulnerabilità sismica vengono definiti come prestazioni di tipo convenzionale, si intendono omnicomprensivi e quindi inclusi di spese (comprese quelle relative alle necessarie indagini sperimentali e geologiche), dei contributi competenti alla cassa nazionale di previdenza e assistenza professionale, di IVA come per legge e di qualsiasi altro onere necessario per lo svolgimento degli incarichi».

Al momento però si indice una manifestazione di interesse propedeutico allo svolgimento di una Rdo su Mepa, con quindi altro tempo di attesa e rinvio di un cronoprogramma già saltato.

Progetto Sara, approvata la convenzione con l’Aterp anche da parte della terna commissariale

Più informazioni su