Quantcast

Luce per la rotatoria di contrada Rotoli, liquidata la fattura per l’illuminazione pubblica

Un iter durato anni tra i vari passaggi burocratici che hanno coinvolto Asicat, Comune e ditta

Più informazioni su

Uno spiraglio di luce per la rotatoria di contrada Rotoli, con la liquidazione della fattura alla società Agsm per l’allaccio della fornitura elettrica di pubblica illuminazione.

Se i lavori da parte del l Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Catanzaro sono stati ultimati il 17/07/2009, e successivamente collaudati, nelle more della definizione amministrativa di passaggio della titolarità delle opere per come previsto dalla deliberazione di Giunta Regionale n°105 del 13/03/2012 il Comune di Lamezia Terme si era assunto a proprie cure e spese l’onere provvisorio a titolo gratuito della manutenzione ordinaria delle opere realizzate, con sottoscrizione del verbale di consegna in data 20/03/2014 con il Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Catanzaro (Asicat) ora Corap.

Particolare non secondario è che la rotatoria posta in prossimità dello svincolo autostradale, parte integrante del progetto, alla quale confluiscono e si diramano più viabilità provinciali, è rimasta non illuminata a causa della mancata attivazione dell’impianto di pubblica illuminazione sin dalla sua realizzazione.

Già con nota prot. 773252 del 13/11/2018 il Comune si era reso disponibile a provvedere, per ragioni di pubblica e privata incolumità, all’attivazione dell’impianto della pubblica illuminazione della sola rotatoria, ma a condizione che gli venissero consegnati i due quadri elettrici completi di tutti i componenti custoditi presso il Consorzio. Il 16/04/2019 è stato consegnato da parte del Cosorzio il materiale elettrico, ad esclusione dei due armadi, e tra ottobre e novembre 2020 è stato evaso l’ordine Consip alla società fornitrice in convenzione Agsm S.P.A. per l’attivazione di una nuova fornitura per alimentare la pubblica illuminazione della rotatoria. A marzo 2021 la liquidazione di 689,45 euro per la fattura emessa della società il febbraio precedente.

Più informazioni su