Quantcast

Acqua non potabile nella zona costiera lametina, nuovi livelli nella norma da parte della Lamezia Multiservizi

È stata inoltrata all’Asp e agli Enti di controllo interessati richiesta di ulteriori analisi di riscontro

Più informazioni su

Dalla Lamezia Multiservizi precisano che l’avviso di non potabilità dell’acqua emanato giovedì «era ed è riferito ai residenti del solo territorio di Sant’Eufemia, servito dal serbatoio di “Ceramidio”», e che «la non conformità delle acque rilevata dall’Azienda Sanitaria Provinciale è relativa, infatti, alle acque che alimentano il centro abitato di Sant’Eufemia Lamezia, Marinella, Ginepri, Cafarone e Zona Aeroportuale».

Dai successivi controlli interni, eseguiti dalla Lamezia Multiservizi sulla zona, non sono emerse anomalie: «le acque campionate e analizzate rispettano, sotto ogni aspetto, i valori parametrali del Decreto Leg.vo 31/2001 pertanto il problema sembrerebbe rientrato. È stata inoltrata all’Asp e agli Enti di controllo interessati, richiesta di ulteriori analisi di riscontro. In attesa, e fino a nuova comunicazione, si raccomanda agli utenti delle zone sopra indicate, di utilizzare l’acqua solo per usi non potabili, escludendo, quindi, gli usi alimentari (per esempio: per bere, per lavaggio di cibi, ecc..)».

Più informazioni su