Quantcast

Prima della pandemia erano 3.365 per lavoro e 991 per studio i pendolari lametini giornalieri

Si sono mossi all'interno dello stesso comune di dimora in 15.804 per lavoro, 9.914 per studio

L’Istat ha diffuso i principali risultati relativi al 2019 sugli spostamenti quotidiani che le persone effettuano ogni giorno per raggiungere il luogo di studio o di lavoro, fotografia quindi della situazione prima della pandemia che da più di un anno coinvolge anche l’Italia.

Autobus terminal colombo

Rispetto al 2011 aumentano gli spostamenti quotidiani, soprattutto quelli fuori dal comune. Al 31 dicembre 2019 sono 30.214.401 le persone che effettuano spostamenti quotidiani per recarsi al luogo di studio o di lavoro (erano 28.871.447 nel 2011), ossia il 50,7% della popolazione residente (48,6% nel 2011).

La quota è più elevata nel Trentino-Alto Adige (56,5%), seguita da Lombardia (56,0%), Emilia-Romagna (55,4%) e Veneto (55,1%). Sotto il valore medio nazionale (50,7%) si collocano tutte le regioni del Mezzogiorno (Sud e Isole), con le incidenze più basse in Sicilia, Calabria (42,3%) e Molise (43,6%), a cui si aggiunge anche la Liguria (49,5%).

Il 67,9% delle persone si sposta quotidianamente per motivi di lavoro (pari a oltre 20,5 milioni in valore assoluto, 66,4% nel 2011), il restante 32,1% (quasi 9,7 milioni) per recarsi al luogo di studio.

La geografia degli spostamenti è piuttosto differenziata in conseguenza della diversa struttura per età e delle diverse situazioni lavorative. Le regioni in cui ci si sposta di più per motivi di lavoro sono quelle del Nord, principalmente Friuli-Venezia Giulia e Liguria (71,6%), Emilia-Romagna (71,2%) e Trentino Alto-Adige (70,9%) dove i tassi di occupazione sono più elevati. Nelle regioni del Mezzogiorno sono invece più rilevanti gli spostamenti quotidiani dei giovani per raggiungere il luogo di studio, con incidenze più alte in Campania (40,4%), Sicilia (38,9%) e Calabria (37,2%).

I DATI DEL LAMETINO

Per quanto riguarda Lamezia Terme sono stati 30.074 i cittadini interessati dal monitoraggio: si sono mossi all’interno dello stesso comune di dimora in 15.804 per lavoro, 9.914 per studio, mentre hanno raggiunto un altro comune 3.365 per lavoro e 991 per studio.

Nell’hinterland i dati dei pendolari vedono per lavoro – studio:

  • Carlopoli 203 – 83
  • Conflenti 158 – 90
  • Cortale 282 – 116
  • Curinga 919 – 489
  • Decollatura 374 – 132
  • Falerna 490 – 219
  • Feroleto Antico 359 – 158
  • Gizzeria 702 – 422
  • Jacurso 105 – 60
  • Maida 435 – 290
  • Martirano 111- 56
  • Martirano Lombardo 137- 76
  • Motta Santa Lucia108- 55
  • Nocera Terinese 665 – 293
  • Pianopoli 436 – 209
  • Platania 333 – 212
  • San Mango d’Aquino 243 – 92
  • San Pietro a Maida 556- 247
  • Serrastretta 462 – 200
  • Soveria Mannelli 309 – 125