Quantcast

Consegnate le medaglie d’onore e le onorificenze in Prefettura, Amalia Bruni cavaliere al Merito della Repubblica Italiana

I riconoscimenti sono stati consegnati ai familiari di Antonio Cannistrà di Catanzaro, Antonio De Mare di Magisano, Massimino Guzzetti e Sebastiano Ligarò di Cropani, militari internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto

Più informazioni su

Quattro medaglie d’onore concesse dal Presidente della Repubblica, di cui tre alla memoria, sono state consegnate dal prefetto di Catanzaro Maria Teresa Cucinotta ai militari deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto. La cerimonia si è tenuta nel rigoroso rispetto delle norme covid nella sala del Tricolore della Prefettura nell’ambito delle celebrazioni della Festa della Repubblica, alla presenza di autorità civili e militari, tra cui il comandante regionale dell’Arma dei Carabinieri gen. Andrea Paterna e il comandante provinciale col. Antonio Montanaro, il comandante regionale della Guardia di Finanza gen. Guido Mario Geremia e il comandante provinciale gen. Dario Solombrino, il questore di Catanzaro Mario Finocchiaro.

Generico maggio 2021

Le medaglie sono state consegnate ai familiari di Antonio Cannistrà di Catanzaro, Antonio De Mare di Magisano, Massimino Guzzetti e Sebastiano Ligarò di Cropani. 

“Dobbiamo sempre ricordare – ha detto il prefetto Cucinotta – chi siamo e quale è stato il nostro percorso storico, come siamo arrivati alla nostra democrazia e alla nostra Repubblica. E’ ancora più importante riconfermare i nostri valori di libertà e al contempo mai dimenticare il sacrificio dei nostri concittadini che hanno combattuto contro il fascismo e il nazismo”.

La cerimonia è proseguita con la consegna delle onorificenze al Merito della Repubblica Italiana a diciassette nuovi insigniti della provincia di Catanzaro che si sono distinti nel campo dell’economia, della ricerca, dell’arte, del sociale e nello svolgimento di cariche pubbliche e delle carriere civili e militari.   

Sono stati insigniti dell’onorificenza di Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana il maggiore dei carabinieri Vittorio Francesco Fucilli, il giornalista Francesco Iuliano e l’imprenditore Matteo Tubertini. 

Il giornalista Francesco Iuliano
Generico maggio 2021

I nuovi cavalieri al  Merito della Repubblica Italiana sono il colonnello dell’Aeronautica  Francesco Italo Arno, la ricercatrice Amalia Bruni, direttrice del Centro regionale di neurogenetica di Lamezia Terme, il luogotenente dei carabinieri Francesco Cardone, il colonnello dei carabinieri Giuseppe Carubia, il maresciallo dei carabinieri Christian Cianflone,  l’ingegnere dei Vigili del Fuoco Roberto Fasano, il luogotenente dei Carabinieri Alberto Floridia, la docente universitaria Donatella Monteverdi, il sottotenente dei Carabinieri Nicola Perri, la cantastorie Francesca Prestia, Antonio Rao, il funzionario della Prefettura dott. Gino Rotella, il dirigente superiore della Polizia di Stato Antonio Turi, il colonnello dei carabinieri Ugo Vescio. 

“Siamo in un momento di grande sofferenza, il lavoro va rilanciato. Auspichiamo che questi riconoscimenti siano di auspicio sia per la sconfitta della pandemia che per la ripresa economica del Paese”, ha detto il prefetto.

Il colonnello dei carabinieri Giuseppe Carubia
Generico maggio 2021

Il dirigente superiore della Polizia di Stato Antonio Turi
Generico maggio 2021
Da sinistra: Amalia Bruni, Maria Teresa Cucinotta, Donatella Monteverdi e Francesca Prestia
Generico maggio 2021

Più informazioni su