Quantcast

Richiesti 9.950.000 euro per completamento sede comunale, piazza con parcheggi davanti la concattedrale, miglioramento Palasparti foto

La terna commissariale ha approvato il progetto globale suddiviso in 3 interventi che riguardano proposte già candidate in altri finanziamenti

Più informazioni su

Dispersi nei meandri politici burocratici i contratti istituzionali di sviluppo, il Comune di Lamezia Terme prova la strada della partecipazione all’assegnazione ai comuni di “contributi per investimenti in progetti di rigenerazione urbana, volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale”, procedura pubblicata in gazzetta ufficiale a marzo ed il cui termine di 90 giorni entro cui partecipare scadrà tra pochi giorni.

Le 10 proposte lametine per i Contratti istituzionali di sviluppo riguardano investimenti per 70.106.947,92 euro

Oggi con i poteri della giunta la terna commissariale ha approvato il progetto globale suddiviso in 3 interventi che riguardano proposte già candidate in altri finanziamenti: la sistemazione dello spazio antistante la sede Comunale in via Perugini, con la ristrutturazione e sopraelevazione per realizzare una sala polivalente di un immobile in fase di costruzione da anni, la valorizzazione della piazza da adibire a piazza aperta e spazio di ritrovo; la realizzazione della piazza antistante la Concattedrale di San Benedetto con realizzazione di parcheggi interrati; la ristrutturazione del Palazzetto dello Sport “Alfio Sparti”.

Lo studio di fattibilità tecnico economica- dell’intervento urbano integrato prevede così lavori per 7.467.500 euro, con a disposizione dell’Amministrazione 2.482.500, per un importo complessivo pari a 9.950.000 euro (il limite massimo richiedibile pera di 10.000.000 per i comuni da 50.000 a 100.000 abitanti).

Nei prossimi due mesi sarà pubblicato l’ammontare del contributo attribuito a ciascun comune, determinato con decreto del Ministero dell’interno, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze e con il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, mentre l’affidamento dei lavori deve avvenire entro 15 mesi.

Più informazioni su