Quantcast

Conclusa con un omaggio musicale la festa dedicata alla Madonna di Porto Salvo

Il silenzio della meditazione, a fine serata, è divenuto la delicatezza della musica dell’omaggio sonoro offerto dall’associazione “Centro Studi Chitarristici "Liuto"

Più informazioni su

Si è conclusa, con la solenne concelebrazione eucaristica, presieduta da Giuseppe Fiorini Morosini, ed un omaggio musicale, la festa dedicata alla Madonna di Porto Salvo, nel Santuario a Lei dedicato.

Ina una suggestiva cornice del santuario, immerso nella semplicità della campagna di periferia, i fedeli si sono ritrovati a meditare la Parola guidati da padre Morosini.

“Una fede che si deve legare indissolubilmente alle opere, senza però, proiettare il cristiano ad una dimensione miracolosa. Credere è faticoso – ha sottolineato Morosini – e noi fedele non possiamo cercare un Dio dei miracoli, ma quella speranza che dona sollievo al dolore dell’animo. La Vergine Maria ha sperimentato il dolore più grande, rimanendo immobile ed attonita di fronte la croce, compiendo l’ultimo attimo del suo affidarsi totalmente, senza domanda alcuna, alla volontà divina”.

Il parroco ha invitato i fedeli a seguire la strada tracciata da Maria, con pazienza e fiducia, senza porsi domande, certi che sarà la fede la nostra consolazione più grande.

Il silenzio della meditazione, a fine serata, è divenuto la delicatezza della musica dell’omaggio sonoro offerto dall’associazione “Centro Studi Chitarristici “Liuto”. I due maestri, Luca Laganà e Paolo Isabella, sul sacrato della chiesetta, ai piedi della Statua della Madonna, hanno intonato alcune melodie, strumento di comunicazione spirituale ed umana.  Un momento importante, grazie al quale ognuno dei presenti ha abbandonato al potere della musica, le proprie ansie, speranze e sospiri, diventando partecipe di un comune cammino di fede e vita.

Più informazioni su