Quantcast

Solo in tarda mattinata regolare erogazione dell’acqua nelle zone di Sambiase, problemi per Caronte

Critiche dalla Lamezia Multiservizi per la presa di posizione prematura da parte di Sorical

Più informazioni su

«Sono le 8 del 2 ottobre e siamo ancora in piena emergenza idrica. I serbatoi non hanno ancora raggiunto il livello sufficiente per consentire la distribuzione dell’acqua». La Lamezia Muliservisi smentisce l’informativa data da Sorical ieri, sostenendo che «non è vero che alle 18:30 sono stati completati i lavori e che sono state avviate le operazioni di riavvio dell’erogazione idrica dal partitore Canneto verso il serbatoio di Sambiase Basso: era pertanto irrealistica la previsione che avremmo potuto ripristinare la fornitura già dalle 23».

La ricostruzione di via della Vittoria reputa che «solo intorno alle 23 l’acqua ha cominciato a defluire nel serbatoio Sambiase Basso, alle 23:45 in quello Alto e solo intorno alle 3 di oggi nel serbatoio di Caronte. Valutando il tempo di riempimento dei serbatoi, e se non interverranno ulteriori interruzioni o rallentamenti nel flusso in arrivo ai serbatoi, solo in tarda mattinata potremo garantire la regolare erogazione dell’acqua nelle zone di Sambiase (servite dai serbatori Sambiase basso e Sambiase alto). Resterà ancora critica l’erogazione nelle zone servite dal serbatoio Caronte».

La partecipata lametina intende così «stigmatizzare il comportamento scorretto e francamente cinico di Sorical che ha diffuso notizie non vere, anche a mezzo stampa, alimentando inutili aspettative nei cittadini esasperati da giorni di mancanza dell’acqua».

Più informazioni su