Quantcast

Il Comune propone di acquistare tutto il Centro Servizi Polifunzionale per creare una zona “Calabria Food&Tourism Academy”

In caso di concessione del finanziamento da parte della Regione il Comune dovrebbe diventare unico proprietario dell’intero immobile

Più informazioni su

Nell’ambito della convenzione per la gestione in service relativa alla regionalizzazione dei Patti Territoriali sottoscritta quest’estate tra Regione Calabria e Ministero dello Sviluppo Economico, il Comune di Lamezia Terme si candidata con la proposta di un centro multidimensionale, denominato “Calabria Food&Tourism Academy”, orientato «a valorizzare l’industria del gusto e del turismo enogastronomico regionale, individuando quale immobile idoneo l’edificio, di superficie complessiva di circa 712 mq, di un edificio di maggiore consistenza denominato “Centro Servizi Polifunzionale”, ubicato nell’area ex Sir di Lamezia Terme, di proprietà dell’Ente per la restante parte».

In caso di concessione del finanziamento da parte della Regione il Comune dovrebbe diventare unico proprietario dell’intero immobile denominato Centro Servizi, volendo poi destinarne una porzione, quella oggetto di futura acquisizione in caso di concessione del finanziamento, all’utilizzo da parte di molteplici attori regionali: operatori (chef, apprendisti chef, enologi, agronomi, amanti del cibo e delle produzioni locali, comunità del cibo, referenti dell’ospitalità e della ristorazione), enti di promozione, associazioni di categoria, aziende agricole e rurali, imprese e start-up, per realizzare e promuovere offerte integrate in ambito enogastronomico, turistico, artigianale e culturale.

Atto amministrativo che arriva mentre in via Perugini si registra il cambio della guardia: la delibera progettuale è stata approvata ieri dalla terna commissariale, il termine per presentare la proposta scade oggi alle 13, alle 15.30 in Tribunale verrà nuovamente proclamato sindaco Paolo Mascaro.

Più informazioni su