Quantcast

Protocollo d’intesa e manifestazione di interesse per la formazione del Distretto Turistico Regionale “Riviera Dei Tramonti”

Tra i progetti indicati al fine di incentivare l'attrattiva turistica la realizzazione di pontili galleggianti a carattere stagionale.

Specificando che «il sostegno economico alle attività di volta in volta promosse sarà subordinato alle disponibilità di bilancio dell’Ente», la giunta lametina ha approvato lo schema di protocollo d’intesa tra il Comune di Lamezia Terme, soggetto Capofila, e i Comuni di Curinga, Falerna, Gizzeria, Maida, Jacurso, Motta S. Lucia, Nocera Terinese, Pianopoli, Platania, San Mango d’Aquino, Serrastretta, San Pietro a Maida, per la formazione del Distretto Turistico Regionale denominato “Riviera Dei Tramonti” – Legge Regionale N. 2 Del 25 Gennaio 2019, unitamente alla relativa manifestazione di interesse.

Gli obiettivi dei distretti turistici regionali, che coinvolgono comuni, unioni di comuni, province, città metropolitane, camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura, associazioni di categoria, associazioni datoriali, organizzazioni sindacali, imprese ed associazioni turistiche, pro loco, reti di impresa, distretti rurali, riguardano: opportunità di investimento; accesso al credito; semplificazione e celerità nei rapporti con le pubbliche amministrazioni.

Per il miglior perseguimento e coordinamento delle attività relative all’ambito territoriale del Distretto, è costituito un organismo permanente di consultazione con attività esterne e senza scopo di lucro, denominato “Struttura di coordinamento del Distretto Turistico Regionale Riviera dei Tramonti” che sarà coordinata congiuntamente dalla APS Riviera dei Tramonti e dal Comune di Lamezia Terme, che mette a disposizione uffici e personale, dalla Camera di Commercio di Catanzaro oltre che da un delegato di ciascun Comune partecipante.

Le parti si impegnano ad avanzare alla Regione Calabria proposte finalizzate a promuovere presso i Ministeri competenti in materia di semplificazione amministrativa e fiscalità, progetti pilota ai sensi dell’art.4 della L.R. 2/2019 anche al fine di conseguire finanziamenti comunali, regionali, nazionali, comunitari o internazionali, aumentare l’attrattività, favorire gli investimenti e creare aree favorevoli agli investimenti (AFAI) mediante azioni volte a: a) riqualificare le aree del distretto; b) realizzare opere infrastrutturali; c) realizzare periodici programmi di aggiornamento professionale del personale; d) promuovere l’introduzione di nuove tecnologie.

Tra i progetti indicati al fine di incentivare l’attrattiva turistica la realizzazione di pontili galleggianti a carattere stagionale.