Quantcast

Liquidati dalla Lamezia Multiservizi 5.200.000 euro relativi al concordato preventivo in atto

La soddisfazione del sindaco per l'obbligo onorato da parte della società in house, il cui bilancio dovrà essere incluso in quello comunale consolidato

Più informazioni su

Mentre si attende l’approvazione in giunta e poi in consiglio del consolidato 2020, in cui il bilancio consuntivo 2020 del Comune viene raffrontato con quello della Lamezia Multiservizi (e per quest’annata si potrebbe aggiungere anche Lameziaeuropa vista la delibera di giunta del 3 dicembre “individuazione dei componenti del “gruppo amministrazione pubblica” e del perimetro di consolidamento”) da via Perugini si annuncia come sia stato autorizzato nei giorni scorsi, dagli organi preposti del Tribunale di Lamezia Terme, il pagamento dei crediti privilegiati ammessi al Concordato Preventivo della Lamezia Multiservizi s.p.a..

«Si tratta di importo pari a circa 5.200.000 euro, che, come da relativo piano concordatario, doveva essere pagato entro il mese di dicembre del 2021 e viene, quindi, ad essere onorato in modo assolutamente tempestivo», precisa la nota di via Perugini, «in particolare, oltre a consistenti importi da destinare all’erario, circa 900.000 euro sono destinati a lavoratori dipendenti e circa 450.000 euro a fornitori e professionisti con evidente positivo respiro per il territorio».

Secondo il Comune «l’adempimento pieno e puntuale delle obbligazioni concordatarie si inserisce nella puntuale opera di risanamento e di investimento che si sta portando avanti nella società in house Lamezia Multiuservizi in assoluta sinergia con il Comune di Lamezia Terme che ha nei giorni scorsi tempestivamente trasferito importanti risorse per i servizi resi».

Una pratica obbligatoria viene presentata come «lungimiranza gestionale ed oculate decisioni», che «stanno consentendo alla società in house di ripianare ogni posizione debitoria garantendo, quindi, la piena capacità occupazionale e procedendosi, anzi, a nuove assunzioni che costituiscono importante occasione di ripresa per il territorio lametino; accanto al profilo occupazionale, da rimarcare altresì gli importanti risultati raggiunti sia in termini di percentuale di raccolta differenziata e sia in ambito di investimenti per il settore del trasporto pubblico locale e del trasporto scolastico».

Al 24 novembre, il credito complessivo, liquido ed esigibile al 31.12.2020 del Comune nei confronti della società in house providing “Lamezia Multiservizi S.p.A.” era di 202.636,4 euro (87.178,68 per canone di locazione anno 2020 (locali di via della Vittoria), 15.793,49 per nolo mezzi (di trasporto) anno 2020, 12.669,64, per rimborso spesa energia elettrica (Pod servizi cimiteriali e pompe di sollevamento), 51.831,55, per manleva soccombenza giudizi risarcimento danni, 35.163,00 per debiti di tributi comunali), somma che è stata compensata dai 2.110.990,44 euro vantati da via della Vittoria per il servizio igiene urbana (la cui copertura dovrebbe essere garantita dall’incasso della Tari, mancata riscossione che pesa per quasi metà del totale dei residui comunali).

«Siamo orgogliosi dei risultati raggiunti in un periodo tra l’altro di grave emergenza pandemica – dichiara il Sindaco Paolo Mascaro – e continueremo ad operare in quotidiana sinergia per ulteriormente migliorare la qualità dei servizi. Doveroso un ringraziamento all’Amministratore Unico Eliseo Bevivino ed a tutti i Dirigenti e dipendenti della società che giorno dopo giorno, con assiduo impegno, stanno consentendo di conseguire un miglioramento nei servizi offerti ed una puntualità assoluta nell’adempimento di ogni obbligazione. Sono per fortuna lontani i periodi nei quali si registravano continui ritardi nei pagamenti di forniture e stipendi e si accumulavano debiti e ritardi. Oggi la nostra azione è protesa ad ulteriore sviluppo e ad acquisire ulteriori finanziamenti sia nell’ambito dell’igiene urbana e sia nel trasporto pubblico per ulteriormente migliorare la qualità dei servizi».

Se il 2022 dovrebbe essere l’anno in cui l’Ato di Catanzaro dovrebbe trovare un gestore unico provinciale per il servizio dei rifiuti, secondo Mascaro «alla luce dei brillanti risultati raggiunti, la Lamezia Multiservizi si candida, quindi, ad essere sempre più protagonista, anche in ambiti territoriali più vasti, nei settori, quale l’igiene urbana, nei quali ha dimostrato di possedere la giusta esperienza, professionalità e competenza».

 

Più informazioni su