Quantcast

Dalla giunta regionale provvedimenti per aiutare le imprese calabresi ad affrontare la fase pandemica

Deliberato anche l’aggiornamento dell’anno 2022 del Piano triennale della prevenzione della corruzione e della trasparenza 2022/2024

Più informazioni su

    La Giunta regionale, presieduta dal governatore Roberto Occhiuto, nella riunione odierna ha approvato una serie di provvedimenti per aiutare le imprese calabresi ad affrontare la fase pandemica.

    Su proposta dell’assessore al Turismo, Fausto Orsomarso, l’esecutivo ha approvato la sospensione della tassa sulle concessioni regionali per gli esercizi di somministrazione alimenti, per le attività alberghiere ed extralberghiere e per le agenzie di viaggio. La sospensione riguarda i versamenti della tassa annuale, in scadenza nel 2022, sulle concessioni regionali per gli esercizi di somministrazione alimenti, per le attività alberghiere ed extralberghiere e per le agenzie di viaggio.

    Inoltre, l’atto dispone che i versamenti sospesi siano effettuati, senza applicazioni di sanzioni e interessi, entro il 30 settembre 2022, che la sospensione non impedisce il versamento volontario alla scadenza naturale dell’imposta e che non si procederà al rimborso di quanto eventualmente già versato.

    «Dopo aver risentito le associazioni di categoria – ha affermato Orsomarso -, la Regione, come lo scorso anno, considerato il protrarsi dell’emergenza epidemiologica, ha deciso di rinviare il pagamento delle tasse sulle concessioni regionali per gli esercizi di somministrazione alimenti, per le attività alberghiere ed extralberghiere e per le agenzie di viaggio. La Giunta ha altresì convenuto di tenere conto della richiesta delle agenzie di viaggio di verificare la possibilità di ridurre o abolire definitivamente questa imposta, applicata solo nella nostra regione, nella prossima manovra di bilancio».

    La Giunta, su indicazione dell’assessore allo Sviluppo economico e agli Attrattori culturali, Rosario Vari, ha poi deciso l’aumento di ulteriori 50 milioni di euro del ‘Fondo Calabria competitiva’.

    I beneficiari del Fondo sono le micro imprese e le piccole imprese, con ogni impresa che può presentare una sola domanda. L’importo minimo concedibile è di 15.000 euro, quello massimo di 80.000; il tasso fisso del finanziamento è dello 0,69%.

    «L’aumento della dotazione finanziaria del ‘Fondo Calabria competitiva’ – ha spiegato Varì -, è volto a garantire alle imprese, in modo rapido ed efficace, la liquidità necessaria per contrastare i danni arrecati dall’epidemia Covid-19. In tal modo viene dato alle imprese uno strumento per garantire la continuità delle attività economiche e per preservare i livelli occupazionali, durante e dopo la pandemia. Al fine di supportare il sistema produttivo nei termini indicati il fondo è stato dotato di 50 milioni di euro».

    Su proposta dell’assessore Organizzazione e Risorse umane, Filippo Pietropaolo, è stato deliberato l’aggiornamento dell’anno 2022 del Piano triennale della prevenzione della corruzione e della trasparenza 2022/2024. L’assessore Pietropaolo ha specificato: “Si tratta di un obbligo giuridico che trasformeremo in azione concrete”.

    Più informazioni su