Quantcast

In quinta commissione il recepimento delle definizioni del regolamento edilizio tipo vigente a livello nazionale dal 2016

Proposta che una volta approvata definitivamente andrà a rivedere alcune definizioni e discrasie in attesa del completamento dell'iter sul Psc

Più informazioni su

In quinta commissione approdano gli aggiornamenti delle definizioni riguardanti le norme tecniche di attuazione del regolamento edilizio tipo vigente a livello nazionale dal 2016 e recepite un anno dopo dalla Regione Calabria, ma ancora non dal Comune di Lamezia Terme.

Un procedimento tecnico che secondo Piccioni andrebbe ampliato all’aggiornamento di tutto un regolamento anche alla luce delle definizioni da rivedere sul piano delle normative regionali, che a Lamezia Terme vedono una normativa originaria del 1972 ed un piano regolatore vigente del 1997, il che già sarà rivisto quando il Psc sarà approvato definitivamente (nell’attuale road map entro l’autunno prevista la discussione in consiglio comunale delle osservazioni giunte, entro fine anno lo strumento in via definitiva).

Le modifiche proposte dalla giunta, illustrate dall’assessore Stella, dovrebbero invece dare dei primi correttivi richiesti dagli ordini professionali senza entrare troppo nel regolamento edilizio, poiché richiederebbe allungare ulteriormente i tempi dovendo interpellare anche la Regione. Le definizioni nazionali, non recepite dal 2017, entrano così nell’attuale versione urbanistica lametina, andando ad uniformare alcuni aspetti come quelli volumetrici (una discrasia era quella del calcolo totale, con la proposta che specifica il tenere in considerazione solo le costruzioni fuori terra, evitando così l’incomprensione che valutava nel totale anche i seminterrati o garage).

La bozza passa così in commissione con i voti della maggioranza e l’astensione dell’opposizione, dovendo ora vedere la delibera di giunta, un’altra verifica tra uffici e commissione, per poi l’approvazione definitiva.

Più informazioni su