Quantcast

“Kermesse d’inverno per specialità strumentali e vocali”, domani secondo appuntamento della terza edizione

Le esibizioni, in diretta saranno visibili dalle 9:30 alle 13 e dalle 16:30 alle 19.

Più informazioni su

Dopo il primo appuntamento tenutosi il 28 gennaio scorso nei locali della Biblioteca Diocesana “Mons. Pietro Bonacci”, che ha visto la partecipazione attiva degli allievi del Liceo Musicale “Tommaso Campanella” e degli allievi degli Istituti Comprensivi Nicotera-Costabile e Manzoni-Augruso, si terrà domani, sempre nella stessa location, il secondo appuntamento della terza edizione della “Kermesse d’inverno per specialità strumentali e vocali”, promossa dall’Associazione Culturale Animula.

La kermesse è coordinata dall’Associazione Culturale Animula, presieduta da Claudio Fittante, e dalla “Rete degli Istituti ad Indirizzo Musicale”, di cui fanno parte, al momento, il Liceo Statale “Tommaso Campanella”, diretto da Susanna Mustari, e gli istituti comprensivi “Perri-Pitagora”, “Manzoni-Augruso” e “Nicotera- Costabile”, guidati rispettivamente dalle dirigenti Teresa Bevilacqua, Anna Primavera e Maria Angela Bilotta.

Come per il precedente incontro, le esibizioni saranno tenute senza pubblico in sala, visibili in diretta live streaming sulla pagina facebook dell’Associazione Culturale “Animula” e su quelle degli istituti scolastici co-organizzatori. Le esibizioni, in diretta saranno visibili dalle 9:30 alle 13 e dalle 16:30 alle 19.

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di realizzare un circuito concertistico con gli studenti che intraprendono un percorso formativo in campo musicale, ponendosi anche come attività alternativa/integrativa a supporto di studenti, docenti e famiglie.

La manifestazione, oltre al Patrocinio della Regione Calabria, della Provincia di Catanzaro, dell’Amministrazione comunale di Lamezia Terme, gode del Patrocinio del Ministero dei Beni Culturali, con l’inserimento dell’iniziativa nel Progetto “Gli spiriti sapienti”, accolto dal “Comitato Nazionale per la Celebrazione dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri”.

Per questa ulteriore prova di ospitalità si ringrazia la Diocesi di Lamezia Terme ed in particolare Paolo Francesco Emanuele, direttore del Museo Diocesano “Mons, Pietro Bonacci”, che ha accolto con entusiasmo l’iniziativa.

Durante la manifestazione per i partecipanti sono garantiti i protocolli relativi alla prevenzione pandemica tutt’ora in atto.

 

Più informazioni su