Quantcast

Sugli eventi culturali 2021 la Regione mette in campo 1,3 milioni di euro divisi in 6 categorie non equamente finanziate

In linea teorica andrebbero così ad essere finanziati 8 progetti letterari, 20 teatrali, 12 concerti di musica, 10 esibizioni di banda, 4 mostre, 5 multidisciplinari.

Più informazioni su

    «Questo è il segno della nostra attenzione per gli eventi, la cultura e l’arte come proposta per l’ampio pubblico di fruitori e visitatori ma soprattutto per i calabresi che hanno dovuto patire i silenzi delle strade e delle piazze durante tutta la pandemia. A loro la Regione Calabria non farà mancare la giusta ricompensa e la disponibilità ad aiutare le produzioni». È quanto dichiara il presidente della Regione, Nino Spirlì, in merito all’avviso Eventi culturali 2021, pubblicato in preinformazione per sostenere la realizzazione di appuntamenti in grado di mobilitare significativi flussi turistici, anche se ancora non si placano le polemiche in merito al bando 2020 finito per vie legali.

    Pioggia di ricorsi al Tar annunciati contro il bando grandi eventi 2020 e critiche verso la Regione

    L’AVVISO

    La Regione Calabria ha pubblicato un avviso pubblico, con una dotazione di 1,3 milioni di euro del Pac 2014/20, al fine di finanziare interventi diretti alla valorizzazione e promozione delle risorse del territorio che pongono in risalto il legame tra cultura, storia, arte, costume, tradizione, natura e sostenibilità ambientale. In particolare, la misura intende sostenere la promozione, la qualificazione, la realizzazione di eventi culturali in grado di mobilitare significativi flussi turistici.

    Possono partecipare al bando gli enti pubblici, fondazioni e associazioni, imprese e loro consorzi, società cooperative. I progetti finanziabili devono essere volti alla realizzazione di eventi culturali che potranno riguardare uno dei seguenti ambiti: letterario; teatrale amatoriale a carattere identitario; esibizioni d’orchestra, opera lirico-sinfonica, jazz, canto classico e danza; esibizioni bandistiche; mostre; multidisciplinare.

    Gli eventi possono essere realizzati anche i luoghi tra loro diversi e in più date. È prevista la concessione di un aiuto sotto forma di contributo in conto capitale fino al 70% delle spese ammissibili, e l’importo massimo concedibile a ciascun progetto varia in base all’ambito di intervento:

    • letterario 20.000 a progetto, 150.000 in totale
    • teatrale amatoriale a carattere identitario 8.000 a progetto, 160.000 in totale
    • esibizioni d’orchestra, opera lirico-sinfonica, jazz, canto classico e danza 40.000 a progetto, 450.000 in totale
    • esibizioni bandistiche 20.000 a progetto, 200.000 in totale
    • mostre 50.000 a progetto, 200.000 in totale
    • multidisciplinare 30.000 a progetto, 150.000 in totale

    In linea teorica andrebbero così ad essere finanziati 8 progetti letterari, 20 teatrali, 12 concerti di musica, 10 esibizioni di banda, 4 mostre, 5 multidisciplinari.

    L’avvio della realizzazione del progetto non può avere luogo prima della presentazione della domanda di contributo, e le attività previste dovranno concludersi, salvo proroghe, entro 12 mesi dalla data di pubblicazione sul BURC del decreto di approvazione della graduatoria definitiva. Entro tale termine tutte le spese ammissibili devono essere state sostenute dal beneficiario.

    Date le polemiche e problemi del bando 2020, non improbabile che gli eventi finanziati possano essere realizzati solo nel prossimo anno o comunque dopo le elezioni di autunno

     

    Più informazioni su