“Mi aspetto un popolo veramente caldo, noi porteremo un po’ di festa americana perché viviamo di emozioni sul palco”

Prima del soundcheck su Corso Numistrano passaggio nella sala consiliare per la band di Joe Bastianich, con saluto all'amministrazione comunale e qualche domanda della stampa.

Più informazioni su

Joe Bastianich, stella mondiale della ristorazione, showman televisivo, musicista internazionale, tra country, blues, folk e jazz, è in Calabria con la sua band “La Terza Classe” con “Good Morning Italia”, suo nuovo tour prodotto da Barley Arts. Tre le tappe in Calabria, esclusiva della Show Net diretta da Ruggero Pegna.

Dopo il grande successo a Tropea con il magico sfondo dell’Affaccio Raf Vallone, nel quadro delle iniziative estive predisposte dal Comune nell’ affascinante “Borgo dei Borghi 2021”, e a Rende, Joe Bastianich e La Terza Classe suoneranno su Corso Numistrano di Lamezia Terme, in apertura della prima edizione di “Lamezia in Festa” voluta da Comune e da Lamezia Europa, entrambi molto attivi nell’agroalimentare con ben tre prestigiosi progetti per la vasta Area Industriale: il “Distretto lametino del cibo di qualità”. “Calabria Food e Tourism Academy”, centro di formazione nel settore del turismo e della ristorazione, ed “AgriExpo”.  Il concerto inizierà alle 22 e sarà ad ingresso libero.

Prima del soundcheck su Corso Numistrano passaggio nella sala consiliare per la band, con saluto all’amministrazione comunale e qualche domanda della stampa.

Il sindaco Paolo Mascaro esprime «grandissima soddisfazione per ospitare questa sera a Lamezia la fine del tour calabrese», a nome di Lameziaeuropa Tullio Rispoli riepiloga gli impegni lametini nell’area industriale e non solo nel campo agroalimentare, con Bastianich a parlare di «un popolo veramente caldo, noi porteremo un po’ di festa americana perché viviamo di emozioni sul palco» esprimendosi poi anche su eventuali affinità tra cucina calabrese e quella di alcuni stati americani: «la più grande conoscenza della cucina calabrese deriva anche dall’emigrazione avvenuta in tutto il mondo. A livello professionale ho scoperto che ci sono grande eccellenze di questo territorio, ma come tutto il Made in Italy ci sono prodotti di qualità che vanno promossi». In tal senso si rimarca che «al di là della bellezza dei luoghi, il turismo si basa anche sui servizi e l’accoglienza, oltre che il buon cibo».

Numerose le apparizioni televisive di Bastianich che lo hanno reso popolarissimo, da giudice di MasterChef a Italia’s Got Talent, da Amici Celebrities a  Ballando con le stelle, dove è stato ballerino per una notte. Da febbraio è anche inviato per la trasmissione Le Iene di Italia 1.

Joe Bastianich, The Restaurant Man, nasce nel Queens e fin da piccolo si appassiona alla musica, con ascolti che vanno dai Led Zeppelin ai Ramones passando per David Bowie e i Rolling Stones. Questa passione sconfinata emerge anche in altri programmi televisivi realizzati in esclusiva per Sky Arte HD, tra i quali On The Road, nel quale l’Artista si è confrontato con la grande musica popolare italiana e ha avuto modo di conoscere La Terza Classe, band appassionata di folk e bluegrass nata nel 2012 per le strade di Napoli e approdata al noto show tv americano Music City Roots e successivamente alla semifinale dell’edizione italiana 2016 di Italia’s Got Talent.

A gennaio dello scorso anno, Bastianich è stato protagonista di due serate speciali a Roma e Milano, intitolate New York Stories, in cui ha approfondito non solo la sua anima di musicista, ma anche la sua parte più intima e personale presentando dal vivo il suo album Aka Joe, uscito a settembre 2019. Scrivere canzoni è una terapia per Bastianich, che ha dichiarato: «La musica per me rappresenta l’espressione più pura, l’emozione più vicina al cuore». A marzo ha pubblicato l’instant song One City Man, un inno d’amore alla sua New York che, nonostante periodi bui e molto difficili, “trova sempre l’energia e la speranza nel futuro per rialzarsi, e per farlo alla grande!”. «Non potevo non raccogliere in questa canzone – spiega Bastianich – tutta la gratitudine, le emozioni, l’amore che ho verso la mia città natale. New York non è sempre facile ma, proprio come succede con una donna amata, la si sceglie, o è lei a sceglierti, per la vita. Non puoi farci niente. Io resterò con lei.»

Da sottolineare che da “restauranteur” si è reso già testimonial spontaneo delle eccellenze gastronomiche calabresi, inserendo anche la Cipolla Rossa di Tropea nei panini “My Selection” della più nota catena mondiale di ristorazione, che ha acquistato ben 42 tonnellate di cipolla rossa solo in questo 2022 per i  630 ristoranti di tutta Italia.

Più informazioni su