Venerdi, 21 settembre 2018 ore 15:25  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
ARTE E CULTURA

Giovedì presentazione del libro in cui Gianni Scardamaglia scandaglia 50 anni politici lametini

Presso l’Auditorium della Scuola Media Pitagora alle 18,10

Gioved-presentazione-del-libro-in-cui-Gianni-Scardamaglia-scandaglia-50-anni-politici-lametini
Venerdì 15 Dicembre 2017 - 10:55

Sarà presentato presso l’Auditorium della Scuola Media Pitagora, giovedì alle 18,10, il libro di Gianni Scardamaglia “La storia di Lamezia Terme”. Il libro, che ha per sottotitolo “1968/2018, cinquant’anni di storia e politica”, sarà illustrato dalla giornalista Ketty Riolo che condurrà la serata e coordinerà gli interventi dei dirigenti scolastici Vincenzo Saladini e Teresa Bevilacqua, del professor Fernando Pingitore e dell’autore.
Il testo, dopo un’ampia panoramica sulle caratteristiche fisiche, economiche e strutturali della piana lametina nei primi anni sessanta, illustra quali erano le condizioni politiche dei 3 comuni di Nicastro, Sambiase e Sant'Eufemia prima dell’unione. L’autore, nel prosieguo, prova a scoprire quali erano le motivazioni che spinsero il senatore Arturo Perugini a sviluppare la sua idea di “grande città” e costruirvi intorno un disegno di legge ad hoc; prova ad analizzarne i contenuti e racconta minuziosamente come il progetto diventò, in pochi anni, una realtà.
Scardamaglia, più avanti, inserisce la parte più pregnante del suo lavoro: una minuziosa ricerca sulla storia politica della città di Lamezia Terme che comprende tutte le elezioni amministrative dal 1970 al 2015, con i nomi di tutti i Partiti, dei Sindaci, dei Consiglieri Comunali eletti e dei Commissari Prefettizi. La ricerca comprende anche tutte le elezioni politiche e regionali, con i nomi e i curricula di (quasi) tutti gli eletti lametini al Senato, alla Camera e alla Regione Calabria. Uno sguardo, seppur fugace, è dato anche alla storia dell’economia, della cultura, dello sport, del commercio e delle infrastrutture della città. Le ultime pagine sono dedicate ai tanti problemi esistenti e alle buone prospettive future della nostra città che, anche se si prepara a compiere i primi cinquant’anni con una certa amarezza, non abbandona la speranza in un futuro migliore.




ULTIMISSIME