Domenica, 23 settembre 2018 ore 10:22  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
POLITICA

Sono 11 i comuni del lametino ammessi al fondo per la progettazione definitiva ed esecutiva nelle zone a rischio sismico 1

Fuori dai contributi per non aver trasmesso in tempo in rendiconto di gestione 5 amministrazioni dell'hinterland

Sono-11-i-comuni-del-lametino-ammessi-al-fondo-per-la-progettazione-definitiva-ed-esecutiva-nelle-zone-a-rischio-sismico-1
Sabato 30 Dicembre 2017 - 8:0

Tra i comuni che hanno avuto accesso al fondo per la progettazione definitiva ed esecutiva nelle zone a rischio sismico 1, Carlopoli riesce ad entrare nella top 60 di quelli sotto i 3.000 abitanti, i quali avranno priorità nella  divisione dei 5  milioni  di euro previsti per l'anno 2017, con il progetto relativo all'adeguamento sismico dell'edificio scolastico in via Vittorio Emanuele III adibito a scuola elementare e media da 211.963,71 euro. La stessa amministrazione tra quelle ritenute idonee di finanziamento (ma che dovranno aspettare lo scorrimento della graduatoria per poter accedere ai 15 milioni di euro per l'anno 2018 e 20 milioni di euro per l'anno 2019) aveva presentato un progetto da 80.000 euro per l'adeguamento sismico della sede municipale, e da 60.000 per l'adeguamento della scuola materna nel centro urbano.
Per la progettazione definitiva per investimenti riferiti ad interventi di miglioramento e di adeguamento antisismico degli immobili pubblici riconosciuti 50.000 euro a Decollatura, 2 progetti a Girifalco (38.000 e 39.000 euro per la scuola elementare e media), 3 a Maida (600.000, 90.000, 40.000 euro), 2 a Pianopoli (interventi alla scuola materna Via Nenni da 44.864,70 euro e da 82.196,77 per la scuola elementare via Togliatti)
A Lamezia Terme 6 proposte di progettazione per investimenti riferiti ad interventi di miglioramento e di adeguamento antisismico degli immobili pubblici a seguito di verifica di vulnerabilità (da 125.820,65, 58.609,51, 120.217,98, 55.976, 88.079,35, 40.935,94 euro), a Martirano 80.000 euro per la messa in sicurezza dell'edificio scolastico ed asilo nido, 35.000 a Martirano Lombardo per l'adeguamento sismico dell'edificio pubblico adibito a caserma dei carabinieri, 47.040,96 a Platania per l'adeguamento sismico del campo di calcio comunale, edificio spogliatoi e ricostruzione muri in cemento armato pericolante, 60.000 a San Pietro a Maida per altre opere pubbliche, 3 interventi a San Pietro Apostolo (adeguamento sismico ed impiantistico scuola materna via Pasquale Celli da 56.481,88 euro, scuola Gennaro Sacco in via Primo Maggio da 80.000 euro, sede municipale via Garibaldi da 120.000).

Fuori dai contributi per non aver trasmesso in tempo in rendiconto di gestione 5 comuni del lametino:

  • Feroleto Antico (presentato progetto da  59.292 euro per lavori di adeguamento antisismico e funzionale dell'edificio adibito a scuola dell'infanzia sito in località San Giuseppe),
  • Motta Santa Lucia (intervento di adeguamento sismico dell'edificio comunale centro sportivo e palestra polifunzionale da 195.011,39 euro, intervento di adeguamento sismico dell'Edificio sede Ex Municipio da 44.123,79 euro),
  • Nocera Terinese (progettazione esecutiva per investimenti riferiti ad interventi di miglioramento e di adeguamento antisismico degli immobili pubblici da 74.632 e 70.279 euro),
  • Serrastretta (2 progetti per la progettazione per investimenti riferiti ad interventi di miglioramento e di adeguamento antisismico degli immobili da 45.846,84 e 29.643,50 euro),
  • Soveria Mannelli (70.393,92 euro per progettazione esecutiva per investimenti riferiti ad interventi di miglioramento e di adeguamento antisismico degli immobili pubblici).



ULTIMISSIME
Un nuovo attaccante in casa Fronti
Sabato 22 Settembre 2018