Sabato, 18 agosto 2018 ore 02:37  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
SPORT

«Abbiamo avuto dei momenti di blackout che non devono più verificarsi se vogliamo salire in serie A»

Un passo falso lungo il cammino verso la Serie A che non compromette il sogno della Top Volley Lamezia, anche se la sconfitta casalinga contro Leverano in gara 1 complica il discorso promozione

Abbiamo-avuto-dei-momenti-di-blackout-che-non-devono-pi-verificarsi-se-vogliamo-salire-in-serie-A
Lunedì 14 Maggio 2018 - 15:35

Un passo falso lungo il cammino verso la Serie A che non compromette il sogno della Top Volley Lamezia, anche se la sconfitta casalinga contro Leverano in gara 1 complica il discorso promozione, ma le chance per Spescha e compagni ci sono ancora. Bisogna ora vincere in gara 2 a Leverano (mercoledì sera alle 21) per prolungare la serie fino a gara 3 (che si giocherebbe a Pianopoli domenica 20 maggio).
I giallorossi devono però trovare la determinazione e la fame, venute meno domenica scorsa al cospetto di Laterza e compagni
«Abbiamo avuto dei momenti di blackout – riconosce la banda giallorossa Manuel Bruno - che non devono più verificarsi se vogliamo salire in serie A. In alcuni momenti della gara non siamo stati in grado di esprimere la nostra pallavolo, ci siamo disuniti e non dobbiamo commettere l’errore di farlo. Siamo una squadra solitamente molto unita e compatta, lo abbiamo dimostrato per tutto il campionato, ora non dobbiamo disunirci e dobbiamo mantenere la consapevolezza che siamo molto più squadra di quanto abbiamo fatto vedere a Pianopoli in gara 1».
Dopo la doppia sfida di Coppa (con doppia vittoria lametina) e gara 1 dei play-off, ormai Conad Lamezia e BCC Leverano si conoscono molto bene, non ci sono più segreti né grosse incognite. La vittoria dei pugliesi in gara1 è parsa netta ma le cose possono ancora cambiare
«Onore a Leverano che ha vinto con merito questa prima sfida – continua Bruno – ma noi abbiamo prestato il fianco e non siamo stati quelli che siamo di solito. Ora dobbiamo lavorare su questi errori ed arrivare a gara 2 con la consapevolezza che possiamo farcela, che possiamo vincere e portare la sfida fino a gara 3. Sappiamo che sarà difficile, che non abbasseranno la guardia solo per il fatto di aver vinto gara 1, ma non dobbiamo farci intimorire. Se vogliamo vincere e arrivare in serie A dobbiamo vincere ovunque e contro chiunque. Andremo a Leverano per vincere. Siamo forti, ce la possiamo fare e vogliamo gara 3 a Pianopoli». 




ULTIMISSIME