Sabato, 18 agosto 2018 ore 02:39  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
SPORT

Approda in giallorosso il centrale barese Valeriano Usai

Lo scorso anno ad Alessano in A2

Approda-in-giallorosso-il-centrale-barese-Valeriano-Usai
Sabato 14 Luglio 2018 - 10:15

La batteria dei centrali della Conad Lamezia si arricchisce di un altro tassello. Reduce dall’esperienza, lo scorso anno, in A2 con la Aurispa Alessano, approda in giallorosso il barese Valeriano Usai.
Classe 1987, 198 cm di altezza, Usai vanta una lunga esperienza nella sua Puglia (fino al 2010) con le maglie di Noicattaro, Modugno, ancora Noicattaro e Molfetta, quindi le avventure a Gaeta (2010/2011) e  Tuscania (2011/2012) prima di trasferirsi in Sardegna dove resta per 5 stagioni, 2 in forza al Volley Iglesias (dal 2012 al 2014) e 3 all’Olimpia Sant’Antioco (dal 2014 al 2017) prima di tornare in Puglia all’Aurispa Alessano lo scorso anno. Negli anni in Sardegna il nuovo centrale giallorosso ha avuto modo di conoscere coach Vincenzo NAcci
«Ho conosciuto Nacci qualche anno fa in un campo estivo in Sardegna – ricorda - si creò subito un buon feeling. Non è mai stato mio allenatore ma ne conosco le doti umane. È stato lui a parlarmi del progetto e a convincermi a trasferirmi a Lamezia. Sinceramente non avevo voglia di allontanarmi dalla Puglia ma le ottime referenze ricevute sulla società e sulla piazza di Lamezia mi hanno convinto. È un’avventura che mi affascina. Voglio nuovamente mettermi in gioco»
E Usai è pronto a farlo in un gruppo formato da tanti giovani interessanti, ai quali potrà trasmettere un po’ della sua esperienza
«Sono pronto a mettere il mio bagaglio d’esperienza a disposizione della squadra. A dare consigli di natura tecnica e non solo ai più giovani. Quando si sta in gruppo è facile che si creino dei contrasti, di qualunque natura essi siano, e la presenza di qualche elemento esperto può aiutare a risolverli».
Quando gli si chiede di descrivere le sue caratteristiche tecniche si mostra riluttante
«Non mi piace molto descrivermi e provare ad inquadrarmi – ammette - posso dire di essere un giocatore piuttosto equilibrato in tutti i fondamentali. Ovviamente per noi centrali il muro è fondamentale e io credo di cavarmela abbastanza bene».
Per il resto avremo modo di scoprirlo a breve, quando la Conad Lamezia si ritroverà per dare il via alla preparazione in vista della prima esperienza in serie A2 del giovane club giallorosso.  




ULTIMISSIME