Giovedi, 16 agosto 2018 ore 21:37  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
POLITICA

Potere al Popolo contesta l'inciviltà in tema rifiuti e la mancata copertura di tutta la città con la raccolta porta a porta

Ci sarebbe poi il problema dell'impianto di San Pietro Lametino la cui gestione contrattuale di Daneco è terminata, il nuovo sistema Ato a livello provinciale da regolamentare ed una gestione regionale che presenta i medesimi problemi lametini

Potere-al-Popolo-contesta-l-incivilt-in-tema-rifiuti-e-la-mancata-copertura-di-tutta-la-citt-con-la-raccolta-porta-a-porta
Lunedì 16 Luglio 2018 - 11:42

«Quando all’assenza delle istituzioni si unisce l’assenza di civismo della popolazione e l’esasperazione di chi vive nelle periferie di Lamezia, discariche abusive e cassonetti stracolmi di rifiuto sembrano quasi conseguenze naturali», sentenzia la sezione lametina di Potere al Popolo, «ieri, come dimostra la foto, è toccato agli abitanti di Via Murat vedere andare a fuoco i cassonetti della spazzatura, che ormai da anni sono in realtà delle vere e proprie discariche abusive dove ognuno si sente legittimato a gettare elettrodomestici, rifiuti edili e pericolosi nonché la normale spazzatura così da evitare di dover differenziare per la raccolta porta a porta».
Senza mai nominare la Multiservizi, si lamenta che «si era detto che già da questa estate si sarebbe proceduto ad estenderla a tutta la città, ma come sempre accade si è trattato solo di proclami», anche se il cronoprogramma dell'ampliamento raccolta porta a porta per l'anno 2018 prevedeva ottobre come termine fissato, ma i problemi della società municipalizzata son noti.
«Ad oggi il porta a porta non è arrivato in tutto il centro di Nicastro, con conseguente mancanza di raccolta differenziata da parte della maggioranza dei locali e nelle periferie della città, là dove magari occhio non vede e cuore non duole», contesta Potere al Popolo, reputando che «se non si lavorerà al più presto verso l’idea di rifiuti zero e di riutilizzazione totale della differenziata, l’unico risultato possibile sarà una città trasformata in una discarica a cielo aperto». Ci sarebbe poi il problema dell'impianto di San Pietro Lametino la cui gestione contrattuale di Daneco è terminata, il nuovo sistema Ato a livello provinciale da regolamentare ed una gestione regionale che presenta i medesimi problemi lametini.

g.g.




ULTIMISSIME