Martedi, 20 novembre 2018 ore 22:25  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
CRONACA

Et Sotto le stelle, premiato il Vice Commissario della Polizia di Stato Ventriglia Maria Gaetana

Per l'attività nell'ambito delle indagini sulle violenze che colpiscono le fasce deboli

Et-Sotto-le-stelle-premiato-il-Vice-Commissario-della-Polizia-di-Stato-Ventriglia-Maria-Gaetana
Martedì 14 Agosto 2018 - 12:12

Venerdì si è svolta la  quarta edizione della manifestazione “ET… sotto le stelle – premio Carlo Rambaldi”, tributo della Fondazione Rambaldi a personaggi e personalità che si siano distinti nell’esercizio della propria arte o professione, mettendo in risalto i valori della Regione Calabria.

Il Premio Carlo Rambaldi 2018 per la Categoria Mondo Donna  è stato  assegnato al Vice Commissario della Polizia di Stato Maria Gaetana Ventriglia con tale motivazione:  “ogni giorno si rende necessario un servizio eccezionale per la tutela dei diritti, la tutela della donna è preminente per abbattere le insopportabili distanze che ancora esistono. affinché tale lavorio quotidiano sia portato agli onori della cronaca”.
Il Vice Commissario Maria Gaetana Ventriglia è in servizio al Commissariato P.S. di Lamezia Terme, dove dal 1992, si occupa dell’Ufficio Misure di Prevenzione.
Il Dipartimento della  Pubblica Sicurezza  ha attribuito numerosi riconoscimenti al suo lavoro in questo campo conferendole encomi e lodi per le  numerose indagini da lei coordinate che hanno portato all’ arresto di  esponenti delle cosche lametine e, soprattutto, hanno permesso di giungere al sequestro ed alla confisca dei loro patrimoni.
Dal  1994 è responsabile anche dell’Ufficio che si occupa della tutela delle Fasce Deboli.
Anche in tale settore il Dipartimento della  Pubblica Sicurezza le ha attribuito numerosi riconoscimenti per le indagini svolte, nelle quali, il vice commissario Ventriglia, vincendo la naturale e comprensibile ritrosia delle vittime di  abusi sessuali o di reati in ambito familiare, grazie alla sua capacità di entrare in empatia con le vittime, ha svolto indagini che ad esempio  hanno permesso l’arresto  dei sanitari responsabili di abusi nel reparto di psichiatria del locale ospedale civile, di 2 pedofili che avevano abusato di alcuni bambini lametini, fornendo sempre e comunque  la particolare e necessaria assistenza alla donna vittima di abusi, soprattutto  per i reati in ambito familiare o alle vittime di stalking.
Ha partecipato ai lavori per l’istituzione a Lamezia Terme del  Centro Antiviolenza Demetra ed è il referente per il Commissariato di Lamezia Terme per i rapporti con gli Istituti Scolastici e  per il  Percorso Rosa Bianca, cioè il Percorso, unico in Calabria, a tutela delle donne e dei minori vittime di violenza che si rivolgono alle strutture sanitarie.




ULTIMISSIME