Venerdi, 21 settembre 2018 ore 17:22  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
POLITICA

Wanda Ferro chiede al Ministro di Salvini di potenziare anche il personale del commissariato di Lamezia Terme

Poiché «ha una funzione nevralgica in un territorio ad alta densità mafiosa»

Wanda-Ferro-chiede-al-Ministro-di-Salvini-di-potenziare-anche-il-personale-del-commissariato-di-Lamezia-Terme
Mercoledì 15 Agosto 2018 - 19:50

«In politica i simboli hanno il loro valore, per questo ritengo la visita del ministro dell'Interno Salvini a San Luca nel giorno di Ferragosto non una passerella, ma un concreto segnale di attenzione verso una Calabria che ha più che mai bisogno della presenza dello Stato», afferma il vice capogruppo alla Camera di Fratelli d’Italia Wanda Ferro, «la magistratura inquirente - oggi guidata nei due distretti calabresi da straordinari magistrati come Nicola Gratteri e Giovanni Bombardieri - e le forze dell’ordine continuano ad ottenere grandi risultati nel contrasto ad una criminalità organizzata potente e pervasiva, ma non basta. Per lottare ad armi pari contro la più ricca e pericolosa organizzazione criminale del mondo servono uomini, mezzi e risorse adeguate. Se negli anni il personale investigativo è stato potenziato sotto il profilo della qualità, si registrano in quasi tutti i presidi delle Forze di Polizia carenze di organico che costringono a centellinare le forze da destinare al controllo del territorio e all’attività di polizia giudiziaria. Spero quindi che la presenza del ministro Salvini in quello che è considerato simbolicamente il cuore pulsante della ‘ndrangheta, sia una autentica assunzione di responsabilità nei confronti di chi opera in Calabria per garantire sicurezza e legalità, e quindi un impegno a realizzare fatti concreti, a cominciare dal rafforzamento dei presidi della Polizia di Stato».
La Ferro tra i vari presidi da potenziare definisce “di frontiera” quello di Lamezia Terme, «che ha una funzione nevralgica in un territorio ad alta densità mafiosa», sperando «che queste istanze vengano recepite già nel Decreto Sicurezza che il ministro ha annunciato per il mese di settembre. Noi di Fratelli d’Italia con Giorgia Meloni siamo da sempre in prima linea nel sostegno al comparto Sicurezza e consideriamo il rafforzamento delle forze dell’ordine una assoluta priorità per il Paese, per questo saremo da stimolo al Governo affinché le dichiarazioni e le azioni simboliche si traducano in fatti concreti».




ULTIMISSIME