Venerdi, 21 settembre 2018 ore 17:22  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
SPORT

«Per i consigli tecnici c'è il mister, da parte mia potrò dare qualche supporto mentale avendo tanti campionati sulle spalle»

Di opposto in opposto passa la fascia di capitano in casa Conad Lamezia: se la scorsa stagione il compito era ricoperto da Simone Spescha, nel campionato di A2 i gradi per interloquire con l'arbitro saranno assegnati ad Antonello Di Fino.

Per-i-consigli-tecnici-c-il-mister-da-parte-mia-potr-dare-qualche-supporto-mentale-avendo-tanti-campionati-sulle-spalle
Giovedì 13 Settembre 2018 - 13:0

Di opposto in opposto passa la fascia di capitano in casa Conad Lamezia: se la scorsa stagione il compito era ricoperto da Simone Spescha, nel campionato di A2 i gradi per interloquire con l'arbitro saranno assegnati ad Antonello Di Fino.
Lo stesso atleta cosentino rivela però come «nella votazione interna alla squadra c'è stato un pareggio tra me e Zito, il quale avrebbe meritato parimenti essendo stato uno dei pilastri della scorsa stagione. Per esperienze ed età il ruolo è capitato a me, di certo sarà una responsabilità delicata».
Il più esperto del gruppo a livello anagrafico, Di Fino spiega che «per i consigli tecnici c'è il mister, da parte mia potrò dare qualche supporto mentale avendo tanti campionati sulle spalle. Poi se chiamato in causa si cercherà di fare qualcosa in più anche in campo».
Sulla carta di fatti nelle gerarchie ipotizzate l'atleta cosentino non parte nello starting six, aspetto però messo in conto spiegando come «Bigarelli è un opposto molto forte, non ho problemi ad essere il secondo ma anzi credo che entrambi possiamo imparare qualcosa dall'altro e migliorare qualche aspetto».
Reduce da una stagione a Cosenza con qualche problema fisico che ne ha condizionato la stagione, Di Fino promuove l'attuale fase di carburazione verso il campionato: «abbiamo iniziato bene, con il preparatore stiamo facendo tanto lavoro come richiede la serie A. Già alla seconda settimana abbiamo provato qualche situazione di gioco in vista dell'allenamento di sabato a Vibo, ed è importante alternare il lavoro con il mister e con il preparatore».
Buone sensazioni anche in merito alla squadra, valutando il gruppo come «ragazzi giovani ma già professionisti, sanno quello che vogliono e lo si vede da come lavorano. Son bravi anche nell'aver capito l'importanza di ascoltare i più grandi del gruppo, dirigenti e società», Di Fino torna a Lamezia a 10 anni dall'ultima esperienza (campionato 2007/2008 in B1 con la Pallavolo Lamezia) ed in serie A2 (affrontata nel 2009/2010 con la Katay Geotec Isernia): «il livello da A2 da quando ci ho giocato l'ultima volta è sicuramente cambiato, ma di certo è rimasto buono. Ci sono giovani forti, credo che faremo un buon campionato perché abbiamo tanta voglia».
Fissato per giovedì 20 un nuovo allenamento congiunto con Cosenza, mentre sabato la squadra si trasferirà a Vibo per un allenamento con la Tonno Callipo. 




ULTIMISSIME