Martedi, 11 dicembre 2018 ore 14:08  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
POLITICA

Sulla Sacal il commissario cittadino Udc continua a recriminare sull'aver scelto di partecipare alla gestione unica degli scali calabresi

Il giorno dopo l'approvazione del bilancio 2017 da parte di Sacal con un attivo di 50.000 euro

Sulla-Sacal-il-commissario-cittadino-Udc-continua-a-recriminare-sull-aver-scelto-di-partecipare-alla-gestione-unica-degli-scali-calabresi
Giovedì 20 Settembre 2018 - 11:22

Il giorno dopo l'approvazione del bilancio 2017 da parte di Sacal con un attivo di 50.000 euro, il commissario Udc, Rosina Mercurio, torna sull'aggiudicazione da parte di Sacal della gestione dei 3 aeroporti calabresi tramite un bando Enac facendo riferimento all'incontro avuto in Cittadella regionale in cui si è parlato dei voli in divenire alla presenza anche dei sindaci di Crotone e Reggio Calabria ma senza nessun rappresentante lametino.
Per la Mercurio il problema rimane però quello precedente, ovvero aver partecipato al bando, scelta non comunale ma societaria, di cui Lamezia rimane semplice socio. Il commissario Udc, ad anni di distanza, continua a dare una lettura politica alla scelta aziendale: «i carnefici nostrani oggi postano le proprie lamentele sui social, e peggio di questi che si firmano  ci sono quelli  che si nascondono dietro psudo comitati (che si definiscono apolitici) e che chiedono alla Sacal di rinunciare alla gestione degli altri due aeroporti. Predicano bene dopo aver razzolato male, in vista dei prossimi appuntamenti elettorali, pensando erroneamente che i lametini  siano sciocchi e non vadano alla fonte per conoscere chi ha causato i danni lamentati».
Si contestano però anche «i danni che stanno provocando oggi i commissari prefettizi allo sport ed alla cultura lametina (sotto questo aspetto indifendibili fino alla fine), potremmo dire con certezza che se oggi la città commissariata non va avanti, nella gestione amministrativa degli ultimi dieci anni, è riuscita a fare passi indietro da gigante, vedi caso Sacal».
g.g.




ULTIMISSIME