Martedi, 11 dicembre 2018 ore 15:18  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
CRONACA

Maltempo, superato il livello 3 di allerta in gran parte del lametino. Scuole chiuse in diversi comuni domani

Le amministrazioni comunali hanno attivato le strutture operative deputate alla gestione delle criticità idro-geologica ed alla prevenzione generale

Maltempo-superato-il-livello-3-di-allerta-in-gran-parte-del-lametino-Scuole-chiuse-in-diversi-comuni-domani
Giovedì 04 Ottobre 2018 - 23:0

Oltre che a Girifalco e Carlopoli, anche a Curinga e Cortale domani le scuole saranno chiuse per il maltempo. L'ultimo aggiornamento della protezione civile sull'allerta meteo ha registrato alle 22 nel lametino per le successive 12 ore il superamento delle soglie livello 2 a Maida, del livello 3 a San Pietro a Maida, Jacurso, Girifalco, Cortale, San Pietro Apostolo, San Mango d'Aquino, Nocera Terinese, Motta Santa Lucia, Miglierina, Martirano Lombardo, Martirano, Curinga, Lamezia Terme, Soveria Mannelli, Serrastretta, Platania, Pianopoli, Gizzeria, Feroleto Antico, Falerna, Decollatura, Conflenti.

Nella direttiva della Protezione Civile (che prevede 3 livelli, con il terzo di allerta massima) gli scenari collegati alle piogge in corso sono:

  • superamento della soglia di livello 2 - Nelle aree a rischio da frana, in particolare in quelle classificate dal PAI e/o indicate nel Piano di gestione del rischio alluvioni, c’è una probabilità media che possano verificarsi eventi di frana. In caso di evento sono da attendersi danni ai beni e sono possibili danni alle persone.
    Nelle aree a rischio d’inondazione, in particolare in quelle classificate dal PAI e/o indicate nel Piano di gestione del rischio alluvioni, c’è una probabilità media che possano verificarsi eventi di inondazion
  • Superamento della soglia di livello 3 - Nelle aree a rischio da frana, in particolare in quelle classificate dal PAI e/o indicate nel Piano di gestione del rischio alluvioni, c’è una probabilità elevata che possano verificarsi eventi di frana. In caso di evento sono da attendersi danni ai beni e sono possibili danni alle persone.
    Nelle aree a rischio d’inondazione, in particolare in quelle classificate dal PAI e/o indicate nel Piano di gestione del rischio alluvioni, c’è una probabilità alta che possano verificarsi eventi di inondazione. In caso di evento sono da attendersi danni ai beni e sono possibili danni alle persone.

In simili circostanze, come fatto in altre occasioni, l'amministrazione comunale, attraverso le strutture operative deputate alla gestione delle criticità idro-geologica ed alla prevenzione generale, (Protezione Civile, Polizia Locale, Servizi di Pronta Reperibilità) invita la cittadinanza tutta all'adozione  pratica di  semplici comportamenti finalizzati a prevenire pericoli derivanti dalle condizioni meteo avverse. In particolare evitare di attraversare, sia alla guida di veicoli, sia a piedi, ponti e sottopassi, mantenere, guidando veicoli,  velocità moderata, non ripararsi sotto o nei pressi di pali ed alberi.  
In caso di intesa attività elettrica (fulmini) privarsi di anelli orecchini e qualsiasi oggetto metallico che stia a contatto con la pelle. Evitare di sostare lungo corsi d'acqua e canali di scolo è fondamentale per tutelare l'incolumità propria. Non stazionare nei pressi di corsi d'acqua, né in cantine o piani seminterrati. Evitare, per quanto possibile di uscire di casa con veicoli a motore.  




ULTIMISSIME