Martedi, 20 novembre 2018 ore 16:41  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
ISTITUZIONE

Voucher da 15.000 euro per i Comuni per installare reti wi-fi in parchi, piazze, edifici pubblici, biblioteche, musei e centri sanitari

La Ue finanzierà l’attrezzatura e i costi di installazione per i punti di accesso a Internet, mentre l’organismo beneficiario pagherà per la connettività, l’abbonamento a Internet, e la manutenzione delle attrezzature per almeno 3 anni.

Voucher-da-15000-euro-per-i-Comuni-per-installare-reti-wifi-in-parchi-piazze-edifici-pubblici-biblioteche-musei-e-centri-sanitari
Mercoledì 07 Novembre 2018 - 15:35

È aperta la piattaforma online della Commissione europea a cui presentare le candidature per il programma “WiFi4EU”, che intende promuovere connessioni wi-fi gratuite per cittadini e visitatori di parchi, piazze, edifici pubblici, biblioteche, musei e centri sanitari in tutta l'Europa. L'iniziativa WiFi4EU è rivolta a Comuni e Unioni di Comuni. 
La Ue finanzierà l’attrezzatura e i costi di installazione per i punti di accesso a Internet, mentre l’organismo beneficiario pagherà per la connettività, l’abbonamento a Internet, e la manutenzione delle attrezzature per almeno 3 anni.
Le amministrazioni locali sono incoraggiate a sviluppare e promuovere i propri servizi digitali in settori quali l’amministrazione online, la telemedicina e il turismo elettronico con un'apposita app. 
Una volta registrati nel portale WiFi4EU, i potenziali beneficiari potranno richiedere online il voucher da 15.000 euro. Tramite questa opportunità della Ue, sono in grado di creare un hotspot Wi-Fi in spazi pubblici, come i municipi, biblioteche pubbliche, musei, parchi pubblici o piazze. I progetti saranno selezionati in base all'ordine di presentazione. 
I finanziamenti saranno destinati a reti che non duplicano offerte preesistenti, private o pubbliche, di qualità analoga. I rappresentanti di un'impresa di impianti Wi-Fi, invece, possono registrarsi e indicare i settori in cui poi fornire i servizi. L’elenco delle imprese registrate sarà pubblicato e condiviso con i Comuni, così potranno scoprire se ci sono potenziali fornitori nella loro area. I Comuni che ricevono un buono sono liberi di scegliere l'impresa di impianti Wi-Fi che preferiscono, comprese quelle che non figurano nell’elenco.




ULTIMISSIME