Martedi, 20 novembre 2018 ore 17:17  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
SPORT

Sabato assenti in tribuna tifosi e giornalisti, in campo Bernardi e Procopio per Vigor Lamezia - Sambiase

Domenica poi il Gianni Renda, sempre a porte chiuse, ospiterà la sfida tra Amantea e Roggiano, essendo il campo della società blucerchiata squalificato ed avendo il comitato regionale indicato il terreno in sintetico di via Savutano come campo idoneo.

Sabato-assenti-in-tribuna-tifosi-e-giornalisti-in-campo-Bernardi-e-Procopio-per-Vigor-Lamezia-Sambiase
Giovedì 08 Novembre 2018 - 19:0

Dopo il certificato prevenzione incendi a gennaio, l'accatastamento ad agosto, a novembre è il certificato di staticità (o idoneità statica) scaduto a complicare il ritorno alla normale attività sportiva negli stadi cittadini, ma a questo punto facile pensare che lo stesso problema sorgerà anche per il Palasparti (installazione del “bottone del contendere” promessa per settimana prossima, poi convocazione della commissione vigilanza), i teatri, o qualsiasi altro immobile comunale tra quelli che la terna commissariale e dirigenziale di via Perugini ha ritenuto legittimo chiudere (con o senza ordinanze cui appellarsi) in questo 2018.
Quindi sabato (anticipo decretato da una diretta tv ed internet che a questo punto è probabile salti) al “D'Ippolito”saranno assenti certi, oltre a tifosi e giornalisti in tribuna, in campo nelle fila del Sambiase capitan Bernardi (che sconterà il secondo turno di squalifica), in quelle della Vigor Lamezia il centrocampista Procopio (fermato per 3 turni dal giudice sportivo “per comportamento minaccioso verso l'arbitro durante la gara”). Tra le altre compagini lametine un turno di stop per Luigi Pascuzzi della Garibaldina che domenica ospiterà a Soveria Mannelli il Belvedere.
Sambiase inoltre multato di 200 euro dopo la gara di domenica scorsa a Pianopoli contro la Rossanese «per lancio di bottigliette di acqua contro la panchina della squadra avversaria senza colpire alcuno durante la gara, nonchè per avere attinto con sputi i giocatori avversari da parte di propri sostenitori a fine gara».
Domenica poi il “Gianni Renda”, sempre a porte chiuse, ospiterà la sfida tra Amantea e Roggiano, essendo il campo della società blucerchiata squalificato ed avendo il comitato regionale indicato il terreno in sintetico di via Savutano come campo idoneo. Società, tifoseria e squadra giallorossa dopo l'allenamento hanno provato ad avere chiarimenti in via Perugini sulla situazione impianti, ma nella stessa giornata si era passati dal chiedere le porte aperte ad averle chiuse anche per chi doveva documentare il tutto per chi non poteva entrare.
g.g.




ULTIMISSIME