Lunedi, 10 dicembre 2018 ore 19:29  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
ISTITUZIONE

Vivo il ricordo degli 8 ciclisti travolti il 5 dicembre 2010, ma per l'amministrazione comunale non una priorità completare l'area dove si trova la stele

Ad inizio luglio 2012 si era dato mandato al dirigente dell'area tecnica di far predisporre il progetto, stanziando 95.000 euro allo scopo

Vivo-il-ricordo-degli-8-ciclisti-travolti-il-5-dicembre-2010-ma-per-l-amministrazione-comunale-non-una-priorit-completare-l-area-dove-si-trova-la-stele
Mercoledì 05 Dicembre 2018 - 11:30

Ad 8 anni dal tragico incidente ricordati nuovamente questa mattina gli 8 ciclisti travolti sulla strada che da Gizzeria conduce a Lamezia Terme il 5 dicembre 2010.
Una pulizia last minute mattutina, mentre il cartello dei lavori sbiadito è indice dell'immobilismo comunale sugli interventi che sarebbero dovuti essere conclusi nel 2013 (l'amministrazione comunale ad inizio luglio 2012 aveva dato mandato al dirigente dell'area tecnica di far predisporre il progetto per la collocazione definitiva della stele commemorativa e la sistemazione dell'intera area acquistata, comprendente la realizzazione di un parcheggio scoperto e la realizzazione di un accesso a detta area dalla SS 18, stanziando 95.000 euro allo scopo), accompagna autorità e civili nella sobria cerimonia voluta dall'amministrazione comunale con deposito di corona di fiori davanti alla stele posta a ricordo di Fortunato Bernardi, Giovanni Cannizzaro, Pasquale De Luca, Domenico Palazzo, Rosario Perri, Vinicio Puppin, Francesco Stranges e Domenico Strangis.
Il presidente delle terna commissariale, Francesco Alecci, presente insieme a Maria Grazia Colosimo, ricorda la cerimonia funebre svolta nel 2010 nello stadio Guido D'Ippolito (unica occasione in cui si è aperta la Curva Nord da quando è stata costruita), scusandosi con i parenti delle vittime per i mancati interventi sull'area ma reputando siano altre le priorità in città. 
Si sottolinea però come sia ancora viva la sofferenza delle perdite, con altro ricordo pomeriggio presso la chiesa Santa Maria delle Grazie. 
Gi.Ga.




ULTIMISSIME