Mercoledi, 21 agosto 2019 ore 05:37  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
ISTITUZIONE

Manca la firma digitale di Alecci, cestinata la proposta di finanziamenti per il centro della mobilità locale a Lamezia Terme

Per poter partecipare alla manifestazione d'interesse a novembre era stata deliberata a Lamezia Terme una nuova zona a traffico limitato, ed i  finanziamenti richiesti sarebbero dovuti essere spesi per realizzare 2 specifici punti del piano triennale delle opere pubbliche

Manca-la-firma-digitale-di-Alecci-cestinata-la-proposta-di-finanziamenti-per-il-centro-della-mobilit-locale-a-Lamezia-Terme
Venerdì 28 Dicembre 2018 - 14:25

«Inammissibile l’istanza presentata dal Comune di Lamezia Terme, in quanto non sono stati sottoscritti, con firma digitale dal legale rappresentante, l’istanza ed i relativi allegati. Inoltre non risulta presente autorizzazione, o richiesta di autorizzazione, del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per l’installazione del sistema di videosorveglianza». In poche righe un nuovo guaio per gli uffici comunali di via Perugini e la terna commissariale (in assenza di sindaco, il legale rappresentante è il presidente della terna commissariale), fuori dalle domande accettate nella graduatoria provvisoria per la “Manifestazione d'Interesse per la concessione di contributi finalizzati alla realizzazione di interventi di logistica urbana, in attuazione del Piano Regionale dei Trasporti, Obiettivo n. 2 Aree Urbane, Azione n. 2 - Misure per il potenziamento infrastrutturale e dei servizi nelle aree urbane - Misura n. 2.5 – City logistics”.
Per poter partecipare alla manifestazione d'interesse a novembre era stata deliberata a Lamezia Terme una nuova zona a traffico limitato, ed i  finanziamenti richiesti sarebbero dovuti essere spesi per realizzare 2 specifici punti del piano triennale delle opere pubbliche:

  • realizzazione del Centro della Mobilità Locale. Infrastruttura hub/nodo di interscambio per la mobilità collettiva. Con realizzazione di area parcheggio, realizzazione di aree di interscambio bike/car sharing, realizzazione del sistema comunale di infomobilità. rinnovo mezzi della mobilità comunale a basso impatto” che dovrebbe sorgere nell'attuale zona di sosta degli autobus in via Colombo;
  • ristrutturazione dell'area polifunzionale compresa tra Via Mattarella e Via Leonardo da Vinci (POR Calabria FESR FSE 2014 - 2020 - Asse prioritario VII "Sviluppo delle reti di mobilità sostenibile" - Asse prioritario IV "Efficienza energetica" - Asse prioritario XII "Città intelligenti e sostenibili". 

L'individuazione era arrivata inoltre dopo una serie di incontri tenuti: l'8 novembre con le delegazioni delle associazioni culturali ambientaliste che si occupano di tutela dell'ambiente: Legambiente, Italia Nostra, WWF e Touring Club; il 12 novembre con la delegazione dell'Associazione Confesercenti Catanzaro; il 15 novembre con le delegazioni della Confindustria e Confartigianato Catanzaro e dell'Associazione CNA Catanzaro. 
Gi.Ga.




ULTIMISSIME