Giovedi, 21 marzo 2019 ore 05:39  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
ISTITUZIONE

Incontro in Regione con il nuovo commissario Saverio Cotticelli e il sub commissario Thomas Schael

Il passo successivo all’incontro di oggi sarà  l’appuntamento da fissare subito con il presidente della Giunta Mario Oliverio.

Incontro-in-Regione-con-il-nuovo-commissario-Saverio-Cotticelli-e-il-sub-commissario-Thomas-Schael
Martedì 08 Gennaio 2019 - 17:15

In occasione dell’insediamento della struttura commissariale per l'attuazione del Piano di rientro sanitario, si è tenuto oggi, nella sede della Cittadella a Catanzaro, un incontro ufficiale, presieduto dall’assessore anziano Franco Rossi, tra il nuovo commissario Saverio Cotticelli e il sub commissario Thomas Schael, il delegato alla sanità Franco Pacenza, il capo di gabinetto Gaetano Pignanelli e il dirigente generale del dipartimento tutela della salute Antonio Belcastro.
Il passo successivo all’incontro di oggi sarà  l’appuntamento da fissare subito con il presidente della Giunta Mario Oliverio. Collaborazione è il termine attraverso il quale tutti hanno ribadito la volontà  di lavorare insieme sui 22 punti sanciti dalla delibera ministeriale “per un governo plurale del sistema sanitario calabrese”. «La disponibilità a risolvere i problemi – ha ribadito Rossi - è un obiettivo che ci accomuna, nell’interesse, prima di tutto dei cittadini che hanno diritto ad un sistema sanitario efficiente».
Pacenza ha parlato di «ossessione di evitare il dramma dell’aumento delle tasse e del blocco delle assunzioni con la conseguenza di un peggioramento dei servizi sanitari. Abbiamo l’ossessione - ha rimarcato Pacenza descrivendo a grandi linee la situazione della rete ospedaliera, delle Aziende, dei laboratori privati, dei finanziamenti regionali – di dare alla Calabria un sistema sanitario uguale a quello delle altre Regioni eliminando l’emigrazione sanitaria passiva. Questo rappresenta un macigno, un salasso per le famiglie, un impoverimento per la regione. L’esperienza calabrese dopo nove anni di commissariamento è  molto triste. Nei diversi ruoli, Regione e Ufficio del commissario, abbiamo bisogno di trovare una sintesi nell’ottica della garanzia dei servizi sanitari per i tutti i cittadini. Da parte nostra ci sarà il massimo impegno per un rapporto di collaborazione che abbiamo sempre cercato anche in passato».
«Dobbiamo lavorare insieme – ha affermato Cotticelli - non contro di voi ma insieme a voi. Da militare sono abituato a lavorare su obiettivi, perciò voglio avere prima di tutto un colloquio con il Presidente Oliverio per fissare degli obiettivi chiari da raggiungere in breve medio e lungo tempo con la collaborazione del Dipartimento e di tutti voi, all’insegna della legalità e della trasparenza».
«La struttura commissariale – ha rimarcato il sub commissario Schael – sarà di affiancamento alla Regione. Ognuno con le proprie responsabilità deve contribuire per migliorare la sanità calabrese».
Massima apertura è stata ribadita anche dal capo di Gabinetto Pignanelli che ha parlato di “cambio di passo” e rimarcata dal dirigente del Dipartimento Belcastro il quale ha affermato che «lo scopo è quello di far passare il Piano di rientro da vincolo ad opportunità. Lavoreremo sui 22 punti della delibera ministeriale per rispondere ai bisogni dei calabresi e per acquisire credibilità verso il Governo nazionale. Per questo il Dipartimento da me diretto è a disposizione della struttura commissariale». 




ULTIMISSIME