Mercoledi, 23 gennaio 2019 ore 16:32  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
CRONACA

Operazione Reventinum, i nomi dei 12 fermati alcuni accusati anche di violenza privata e sequestro di persona dell'avvocato Francesco Pagliuso

Accusati del reato di associazione per delinquere di stampo mafioso

Operazione-Reventinum-i-nomi-dei-12-fermati-alcuni-accusati-anche-di-violenza-privata-e-sequestro-di-persona-dell-avvocato-Francesco-Pagliuso
Giovedì 10 Gennaio 2019 - 11:55

Sono accusati anche di violenza privata e sequestro di persona dell'avvocato Francesco Pagliuso alcuni fermati nell'operazione "Reventinum" coordinata dalla Dda  di Catanzaro condotta dai carabinieri del Comando provinciale compiuta la scorsa notte. Pagliuso fu poi ucciso in un agguato il 9 agosto 2016 a Lamezia Terme ma sequestro sarebbe avvenuto 2 anni prima. Per il delitto, nel 2018, è stato arrestato Marco Gallo, ritenuto dall'accusa un sicario a pagamento. Per gli inquirenti, Pagliuso sarebbe stato ucciso per una vendetta trasversale ed in particolare per la sua vicinanza a Domenico Mezzatesta, l'ex vigile urbano che insieme al figlio Giovanni uccise, nel 2013 in un bar di Decollatura, Giovanni Vescio e Francesco Iannazzo, ritenuti vicini alla famiglia Scalise.
I 12 fermati sono:

  • Scalise Pino, cui viene contestato il reato di associazione per delinquere di stampo mafioso con ruolo verticistico nell'organizzazione
  • Scalise Luciano, cui viene contestato il reato di associazione per delinquere di stampo mafioso con ruolo verticistico nell'organizzazione
  • Scalzo Andrea, cui viene contestato il reato di associazione per delinquere di stampo mafioso
  • Rotella Angelo, cui viene contestato il reato di associazione per delinquere di stampo mafioso
  • Domanico Vincenzo Mario, cui viene contestato il reato di associazione per delinquere di stampo mafioso
  • Mingoia Salvatore Domenico, cui viene contestato il reato di associazione per delinquere di stampo mafioso
  • Bonacci Cleo, cui viene contestato il reato di associazione per delinquere di stampo mafioso
  • Tomaino Eugenio, cui viene contestato il reato di associazione per delinquere di stampo mafioso
  • Roperti Giuliano, cui viene contestato il reato di associazione per delinquere di stampo mafioso con ruolo verticistico nell'organizzazione
  • Tutuianu Ionela, cui viene contestato il reato di associazione per delinquere di stampo mafioso con ruolo di partecipe
  • Mezzatesta Giovanni, cui viene contestato il reato di associazione per delinquere di stampo mafioso con ruolo verticistico nell'organizzazione
  • Mezzatesta Livio, cui viene contestato il reato di associazione per delinquere di stampo mafioso con ruolo verticistico nell'organizzazione

Imputati di associazione per delinquere di stampo mafioso nella zona del Reventino, con 6 omicidi in 4 anni, i fermi son stati effettuati in varie zone sfruttando anche le testimonianze di alcuni collaboratori.




ULTIMISSIME