Giovedi, 21 febbraio 2019 ore 11:44  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
CRONACA

Per vendicare il presunto furto di cellulare e denaro rompono il parabrezza di un auto, denunciati due lametini

Il Commissariato di Lamezia Terme ha denunciato due giovani per danneggiamento di un’autovettura dopo l'inseguimento tra le due auto

Per-vendicare-il-presunto-furto-di-cellulare-e-denaro-rompono-il-parabrezza-di-un-auto-denunciati-due-lametini
Mercoledì 06 Febbraio 2019 - 18:35

Personale del Commissariato di Lamezia Terme ha denunciato due uomini lametini, T.A. di 26 anni con pregiudizi di polizia, e I.A. di 27, i quali nella serata di sabato scorso hanno danneggiato un’autovettura a Lamezia Terme.
Nel pomeriggio di sabato la Sala Operativa del Commissariato di Lamezia Terme aveva segnalato al personale della  Squadra Volante un inseguimento in atto, tra due autovetture, per le vie cittadine, a seguito di un episodio di danneggiamento. Gli agenti pertanto si ponevano alla ricerca delle auto, coadiuvati dalle indicazioni dall’operatore della Sala Operativa, il quale nel frattempo forniva anche la targa dell’Alfa 147 di colore grigio i cui occupanti poco prima avevano danneggiato l’autovettura che li inseguiva, una Ford Fiesta.
La richiesta di aiuto al 113 del Commissariato di Lamezia Terme era pervenuta da una donna, la quale  a bordo dell’auto danneggiata, la Ford Fiesta, durante l’inseguimento era infatti riuscita a fornire all’operatore COT la targa dell’Alfa 147 indicando anche le vie cittadine in cui le due auto man mano transitavano. Così la Squadra Volante, in via San Umile di Bisignano, riusciva a bloccare l’Alfa 147 con a bordo le persone che venivano identificate. Nel frattempo coloro che avevano richiesto l’intervento del 113,  a bordo  della  Ford Fiesta, venivano contattati e invitati a sporgere denuncia. 
Dal racconto dei denuncianti e dalle indagini immediatamente svolte, la Squadra Anticrimine del Commissariato di Lamezia Terme riusciva ad accertare che T.A., ritenendo che il proprietario della Ford Fiesta gli avesse rubato nei giorni scorsi il cellulare e del denaro, si era recato davanti all’abitazione di costui, ed insieme all’amico I. A., aveva lanciato una pietra al parabrezza del Fiesta, danneggiandolo e fuggendo subito dopo a bordo della Alfa 147. 
Il proprietario della Fiesta li aveva visti e unitamente alla moglie, che nel frattempo aveva chiesto l’aiuto del 113, si era messo all’inseguimento dei due, che poi erano stati bloccati dalle Volanti del Commissariato.
T.A. e I.A. sono stati deferiti alla Procura Lametina perché responsabili di danneggiamento e di esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza sulle cose, in attesa dei provvedimenti che L’A.G. vorrà adottare nei loro confronti. L’immediata richiesta del cittadino al 113 consente l’intervento, per il tramite della Sala Operativa, delle Volanti sul territorio e i due fattori insieme portano il risultato sperato, a conferma che la collaborazione del cittadino è fondamentale per le Forze di Polizia.




ULTIMISSIME