Mercoledi, 21 agosto 2019 ore 02:23  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
POLITICA

Uil e Ugl motivano le scelte della mancata sottoscrizione dell'accordo sugli stagionali proposto da Sacal

Contestate l'esclusione di 5 lavoratori, le differenze interne, ed una stabilizzazione non messa nero su bianco

Uil-e-Ugl-motivano-le-scelte-della-mancata-sottoscrizione-dell-accordo-sugli-stagionali-proposto-da-Sacal
Giovedì 07 Febbraio 2019 - 21:15

Anche le segreterie provinciali di UIL Trasporti e UGL Trasporto Aereo (Benedetto Cassala per la Uil e Giuseppe Di Cello per UGL Trasporto Aereo) intervengono sulla proposta di Sacal approvata dagli altri 2 sindacati in merito al futuro dei precari e stagionai dell'aeroporto lametino.
«Sono stati esclusi almeno 5 lavoratori e loro rispettive famiglie dal diritto al lavoro, senza neppure consentire un minimo di discussione nel merito, e sol perché codesti lavoratori avrebbero prestato servizio solo successivamente all’anno 2011. Non capiamo francamente i motivi ragionevoli di quest’esclusione», contestano Uil e Ugl, «la netta distinzione che si è voluta attuare tra impiegati e operai si presta ad interpretazioni assai discutibili, in quanto, quest’ultimi dovrebbero essere garantiti da un bando pubblico che il Presidente ribadisce sia a norma di legge, ma che in realtà, azzererebbe tutti i loro diritti acquisiti».
Altro aspetto che non compare nei verbali sono le “assunzioni a tempo indeterminato”, «e i lavoratori, per poter continuare a lavorare, a pena di esclusione, dovranno rinunciare ad ogni rivendicazione del passato e sottoscrivere, nello stesso atto, la condizione “sine qua non” di accettare il verbale sottoscritto dalle sole Fit CISL e Filt CGIL, a pena di esclusione. Tutto questo in palese violazione dell’art. 2113 del C.C. che non consente al lavoratore in piena libertà e senza condizionamento alcuno, di sottoscrivere un verbale di conciliazione. 
Al presidente Sacal, De Felice, viene rimproverato di aver ammesso «alcuna discussione, inibendo così qualsiasi confronto democratico per la gestione del tavolo sindacale e la conseguente unitarietà per il raggiungimento dell’importante e sacrosanto diritto alla stabilizzazione delle forze lavoro in Sacal Ground Handling S.p.A».




ULTIMISSIME