Giovedi, 21 febbraio 2019 ore 11:17  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
SPORT

«Sarà una partita giocata su ritmi alti ed ovviamente difficile perché l’avversario è dotato di ottime individualità»

Domani Royal Team Lamezia impegnata nella trasferta di Breganze

Sar-una-partita-giocata-su-ritmi-alti-ed-ovviamente-difficile-perch-lavversario-dotato-di-ottime-individualit
Lunedì 11 Febbraio 2019 - 21:3

«Sarà una partita giocata su ritmi alti ed ovviamente difficile perché l’avversario è dotato di ottime individualità», così mister Carnuccio sulla gara di domani sera (ore 21) a Sarcedo in Veneto contro il Breganze. Match valido per la 19/a giornata del campionato, che vede la Royal in ripresa dopo un avvio di stagione alquanto precario: terzo risultato utile nelle ultime 4 gare per le lametine. Certo domani sarà un impegno arduo per la squadra del presidente Mazzocca, al cospetto di un avversario quotato ma che ha raccolto meno rispetto alle aspettative della vigilia. «Sicuramente la loro classifica non rispecchia il valore delle giocatrici, con un allenatore preparato come Gigi Zanetti che stimo molto. Tra l’altro un avversario che troveremo esaltato dalla qualificazione alle Final Eight», valuta il tecnico della compagine lametina, «noi metteremo in campo quelle che sono le nostre caratteristiche: sacrificio, stimoli, capacità di soffrire e spirito di gruppo, insomma abbiamo voglia comunque di fare punti in qualsiasi situazione e campo. Anche se arriviamo da un momento particolare in cui dobbiamo recuperare delle forze, e a questo proposito la sosta ci darà sicuramente qualche possibilità in più – conclude il febbricitante Carnuccio - per rimettere in sesto qualche acciaccata o non al meglio della condizione». 
Il riferimento va ovviamente ad Anita Furno ancora alle prese coi problemi al ginocchio, seppur in ripresa, mentre qualche altra atleta lamenta qualche noia muscolare ed in questa lunga trasferta non ci sarà pure De Sarro.
Al di là del valore del Breganze, 23 punti in classifica, dunque 9 in più della Royal, c’è in casa-lametina la consapevolezza di non poter fare tanti calcoli. Ci si avvia verso il clou della stagione, quindi bisognerà gettare in campo le qualità anzidette da mister Carnuccio, soprattutto quello spirito di gruppo sotto forma di aiuto reciproco tra le ragazze, soprattutto nei momenti di difficoltà. Di fronte atlete del calibro di Castagnaro, Soldevilla, Pereira, Alves e Boutimah, dunque una squadra di notevole spessore tecnico, contro cui la Royal non dovrà mai abbassare la guardia, puntando sull’entusiasmo e sulla voglia di far bene. 
La prossima domenica il torneo osserverà un turno di riposo, per poi riprendere il 24 febbraio con la Royal che ospiterà lo Statte.

CONVOCATE: i portieri Cacciola e Giuffrida; quindi Corrao, Di Piazza, Kale, Saraniti, Primavera, Furno, Gatto, Siciliano.
ARBITRI: Olga De Giorgi di Modena e Valentina Zavanelli di Parma. Crono: Daniel Borgo di Schio.




ULTIMISSIME