Giovedi, 23 maggio 2019 ore 11:51  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
INPROVINCIA

Terzo atto vandalico in un anno nell’azienda apistica di  Pagnotta Josephine di Feroleto Antico

Distrutte tutte le arnie dell’allevamento, scatta la solidarietà concreta di Coldiretti 
 

Terzo-atto-vandalico-in-un-anno-nellazienda-apistica-di-Pagnotta-Josephine-di-Feroleto-Antico
Venerdì 15 Febbraio 2019 - 14:11

Due giorni fa l’azienda di Pagnotta Josephine, di Feroleto Antico, che produce miele e prodotti apistici con postazioni a Feroleto Antico, Pianopoli e Serrastretta  è stata oggetto di un ulteriore atto vandalico. Per la terza volta in un anno, sono state distrutte tutte le arnie dell’allevamento e niente è recuperabile. Praticamente di 205 famiglie di api l’azienda è rimasta senza niente.  
«Esprimiamo - dichiara il presidente di Coldiretti Catanzaro- Crotone –Vibo Fabio Borrello  - viva condanna per il vile atto ai danni di una  valida azienda condotta da una donna impegnata  a promuovere,  il territorio e le sue potenzialità in modo convinto, coraggioso e tangibile. E’ un gesto vigliacco  e Coldiretti davanti a queste aggressioni non mollerà di un millimetro– continua – anzi questo ci sprona a tenere alta la guardia e ad assicurare alle imprese agricole azioni di solidarietà concreta. Immediatamente la Coldiretti si è fatta promotrice tra i soci, nei Mercati di Campagna Amica e negli uffici  di una raccolta sia di fondi che il dono di famiglie di api per consentire all’azienda colpita la ripartenza immediata delle attività. Per Coldiretti questo ignobile gesto, che è stato denunciato alle forze dell’ordine e sul quale ci auguriamo che venga fatta piena luce,  non ha colpito solo un’azienda ma tutto il sistema produttivo e quindi la solidarietà fattiva tra produttori e con i cittadini, rappresenta un grande valore».
 «Non mi lascio intimidire” – ha dichiarato Pagnotta Josephine - da questo danno morale ed economico, per adesso siamo rimasti con un “pugno di fumo».




ULTIMISSIME