Sabato, 20 aprile 2019 ore 00:15  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
POLITICA

Nessun divieto ma possibili informazioni non esatte sul reddito di cittadinanza nel parere dell'assessore Robbe

Ritirato il paventato esposto da parte del pentastellato, la componente della giunta Oliverio replica minacciando querela verso D'Ippolito

Nessun-divieto-ma-possibili-informazioni-non-esatte-sul-reddito-di-cittadinanza-nel-parere-dell-assessore-Robbe
Sabato 16 Febbraio 2019 - 15:10

L’assessore regionale al Lavoro e Welfare, Angela Robbe, rispondendo in merito alla polemica innescata in mattinata dal parlamentare Giuseppe D'Ippolito precisa che «esprimere preoccupazione per l’opportunità di partecipare ad una iniziativa sul Reddito di cittadinanza, dove si presume ci saranno tante persone in attesa di avere delucidazioni e informazioni sulle modalità di accesso e quanto altro riguarda questo atteso provvedimento, non significa “vietare” la partecipazione. E’ esattamente quello che è successo nel caso citato da D’Ippolito che ha interpretato pro domo sua i fatti. Probabilmente, se non avessi espresso le mie perplessità sulla partecipazione e le informazioni diffuse si fossero in seguito dimostrate difformi all’aggiornamento dell’applicazione delle norme, secondo il deputato D’Ippolito comunque la responsabilità sarebbe stata mia».
Il distinguo dell'esponente della giunta Oliverio sta nel fatto che «ragionare sull’opportunità di partecipare ad un evento sul Reddito di cittadinanza, e rinviarne la partecipazione in attesa di chiarimenti, proprio mentre stamattina un referente delle Regioni è al Ministero del Lavoro per presentare le proposte delle regioni e discutere degli emendamenti possibili per rendere attuabile al meglio la misura, è un atto di responsabilità: significa non dare informazioni che entro poche ore potrebbero rivelarsi superate o peggio inesatte. Il rispetto dei destinatari della misura, di quanti attendono questa opportunità, e una assunzione di responsabilità delle Istituzioni preposte ad attuare le norme correttamente, secondo D’Ippolito merita un esposto», annunciando di contro l'intenzione di sporgere querela nei confronti del parlamentare pentastellato.




ULTIMISSIME