Venerdi, 22 marzo 2019 ore 18:16  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
INPROVINCIA

Le associazioni incontrano l'amministrazione di Maida in vista del bilancio di previsione

L'occasione ha consentito al sindaco Salvatore Paone di presentare la nuova brochure descrittiva delle bellezze architettoniche, della storia, tradizioni e culture presenti sul territorio comunale, in doppia lingua italiano e inglese. 

Le-associazioni-incontrano-l-amministrazione-di-Maida-in-vista-del-bilancio-di-previsione
Giovedì 21 Febbraio 2019 - 14:5

L'incontro tenuto in questi giorni con le associazioni presenti sul territorio ha dato avvio ad una serie di appuntamenti finalizzati a fornire all'amministrazione comunale di Maida proposte per la redazione del bilancio di previsione 2019. 
Una riunione che ha visto protagonisti i presidenti di diverse associazioni, che hanno avuto così modo di confrontarsi con gli amministratori ed esporre le proprie iniziative da realizzare nell'anno in corso. L'occasione ha consentito al sindaco Salvatore Paone di presentare la nuova brochure descrittiva delle bellezze architettoniche, della storia, tradizioni e culture presenti sul territorio comunale, in doppia lingua italiano e inglese. 
«Uno strumento - ha affermato il primo cittadino - che sarà molto utile per informare e orientare i visitatori del centro storico di Maida riguardo i principali punti ed eventi da visitare e approfondire. Un ringraziamento particolare per questo lavoro va alla Proloco di Maida e al suo presidente MariaTeresa Cinque e al consigliere Unpli Francesco Costabile. Un grazie anche all'associazione culturale Lanterna, al Presidente Leo Greto Ciriaco e alla professoressa Alessandra Gallina per la traduzione, a Giovanni Giardino per la veste grafica».
La brochure verrà distribuita nei principali luoghi pubblici e nelle strutture ricettive che operano nel comprensorio. In fase di adeguamento invece i locali che verranno adibiti a punto informativo, individuati in piazza Roma, ai piedi del Castello Normanno e ricavati da appartamenti recuperati al patrimonio comunale.




ULTIMISSIME