Venerdi, 22 marzo 2019 ore 17:09  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
ISTITUZIONE

Vecchi e nuovi problemi, ma anche questioni non di propria competenza o cambi di casacca, nel ritorno al lavoro delle commissioni consiliari per come ricostituite l'11 marzo

Si certifica il passaggio nel gruppo misto dei consiglieri precedentemente appartenenti al gruppo Alleanza civica con Mascaro, con i nuovi rappresentanti nominati dal capogruppo De Sarro

Vecchi-e-nuovi-problemi-ma-anche-questioni-non-di-propria-competenza-o-cambi-di-casacca-nel-ritorno-al-lavoro-delle-commissioni-consiliari-per-come-ricostituite-l-11-marzo
Giovedì 14 Marzo 2019 - 13:56

Vecchi e nuovi problemi, ma anche questioni non di propria competenza, nel ritorno al lavoro delle commissioni consiliari per come ricostituite l'11 marzo, in cui si certifica il passaggio nel gruppo misto dei consiglieri precedentemente appartenenti al gruppo Alleanza civica con Mascaro, con i nuovi rappresentanti nominati dal capogruppo De Sarro. Probabile che da qui al primo consiglio comunale utile ci possa essere qualche altro movimento (il gruppo misto è quello più corposo con 5 consiglieri) di tipo politico in entrambi gli schieramenti, così come qualche defezione e surroga (al momento non ufficiale, ma suggerita dalla presenza o meno tra i consiglieri indicati per le commissioni come quella del Luigi Muraca nato nel 1968). Nei nomi indicati un consigliere a testa per Ncd (Chirumbolo), Mtl (Cristiano), Sovranità (Giantuco), Lamezia e Libertà (Isabella), Lamezia Insieme (Piccioni), Labor (Davide Mastroianni), Mascaro Sindaco (Raso), Città Reattiva (Villella), Ruberto Sindaco (Cutrì); 2 per Forza Italia (Ruberto e Caruso) e Cdu (Nicotera e Di Spena); 3 per Lamezia Unita (Luigi Muraca nato nel 1964, Maione e Grandinetti) e Pd (Zaffina, Tropea, Nicola Mastroianni); 5 per il gruppo misto (De Sarro, Paradiso, Costantino, cui aggiungere il presidente De Biase ed il non nominato Muraca nato nel 1968).
Con l'albo pretorio online nuovamente a singhiozzo al pari di amministrazione trasparente anche nelle ultime 48 ore, problema che non è in cima alle preoccupazioni politico istituzionali lametine,  le convocazioni di alcune delle 7 commissioni consiliari arrivano anche a seduta avvenuta, con buona pace dei criteri di trasparenza ed efficienza istituzionale.
Oggi alle 11.45 la commissione “servizi sociali, sanità ed ambiente” ha disquisito di proposte ed iniziative da intraprendere nel campo sociale, ieri quella sulla “onomastica stradale” ha fatto una ricognizione del lavoro effettuato dall’ufficio competente a seguito della determinazione della commissione e la valutazione delle richieste pervenute.
Domani alle 11 la commissione “sviluppo economico ed attività produttive” incontrerà i dirigenti Zucco e Belvedere insieme all'assessore Costanzo (tra le cui deleghe compaiono anche attività produttive, sviluppo economico, politiche del lavoro, commercio, turismo, marketing territoriale, smart city) per discutere di una nuova regolamentazione sulla movida lametina, salita agli onori delle cronache per 2 risse finite con 10 misure cautelari ma in precedenza anche per 2 locali chiusi per 3 giorni non avendo rispettato l'ordinanza antirumore del 2013.
Stesso giorno, ma 45 minuti dopo, la commissione affari generali istituzionali, decentramento e personale avrà in audizione il rappresentante del Comune in Sacal, Giovanni Lacaria, per discutere del destino dei lavoratori del bar dell'aeroporto (quindi di una ditta privata diversa da Sacal), che sul progetto di ampliamento dell'aerostazione che doveva essere incluso nel nuovo piano industriale. Tra gli “ospiti annunciati” anche il sindaco Mascaro, il presidente del consiglio comunale De Biase ed alcuni lavoratori della ditta privata di ristorazione, per tematiche che non riguardano però direttamente la competenza comunale.
Gi.Ga.




ULTIMISSIME