Giovedi, 18 aprile 2019 ore 22:43  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
POLITICA

Il Nuovo Cdu candida Lamezia Terme come sede del Consiglio dei Ministri da tenere in Calabria

Si invitano i parlamentari lametini o chiunque ne avesse la possibilità ad impegnarsi anche per questo obiettivo

Il-Nuovo-Cdu-candida-Lamezia-Terme-come-sede-del-Consiglio-dei-Ministri-da-tenere-in-Calabria
Giovedì 21 Marzo 2019 - 8:20

Dopo l'annuncio del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte di voler organizzare un Consiglio dei Ministri in Calabria, Giancarlo e Giuseppe Muraca in qualità di coordinatore cittadino e presidente cittadino del Nuovo Cdu, candidano Lamezia Terme come possibile sede in quanto «luogo centrale, con infrastrutture adeguate (aeroporto, stazione ferroviaria, svincolo autostradale) e con bellezze naturali, paesaggistiche e culturali stupende. Sarebbe un importante segnale per il Paese e per una regione ed una città che hanno tutte le carte in regola per risollevarsi, anche con l'aiuto del Governo. Forse un Consiglio dei Ministri a Lamezia Terme ridarebbe ulteriore dignità e la giusta ricompensa a questa città e ai cittadini».
Secondo il Nuovo Cdu «con questo gesto il Presidente Conte ed i Ministri della Repubblica attesterebbero fattivamente di tenere alla nostra terra, un territorio sovente bistrattato e dimenticato anche dai Governi nazionali. La nostra città ha voglia e necessità di gesti significativi e, tra questi, sicuramente, un Consiglio dei Ministri a Lamezia Terme sarebbe un buon punto di partenza. Sarebbe bello ed opportuno che i parlamentari lametini o chiunque ne avesse la possibilità si adoperassero anche per questo obiettivo».
Lamezia attenderebbe anche di sapere se ci sarà il ricorso al Consiglio di Stato contro la sentenza del Tar del Lazio che ha annullato lo scioglimento del consiglio comunale, o la decisione in merito all'Asp di Catanzaro che ha una commissione di accesso che opera da mesi, e ci sarebbe così il rischio di comunicarlo “a voce in loco”.
g.g.




ULTIMISSIME