Martedi, 25 giugno 2019 ore 03:40  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
POLITICA

«Mentre si parla di mega strutture sanitarie e di nuovi progetti ospedalieri, a Lamezia Terme accade che ad una paziente ottantenne, che soffre da tempo di piaghe da decubito, non si riescano a fornire aiuti e risposte da oltre 8 mesi»

La denuncia Giancarlo Nicotera di Patto Sociale.

Mentre-si-parla-di-mega-strutture-sanitarie-e-di-nuovi-progetti-ospedalieri-a-Lamezia-Terme-accade-che-ad-una-paziente-ottantenne-che-soffre-da-tempo-di-piaghe-da-decubito-non-si-riescano-a-fornire-aiuti-e-risposte-da-oltre-8-mesi
Venerdì 22 Marzo 2019 - 9:20

«Mentre si parla di mega strutture sanitarie e di nuovi progetti ospedalieri, a Lamezia Terme accade che ad una paziente ottantenne, che soffre da tempo di piaghe da decubito, non si riescano a fornire aiuti e risposte da oltre 8 mesi», denuncia Giancarlo Nicotera di Patto Sociale.
«La sanità, oltre a cercare di ottenere la guarigione del paziente, dovrebbe garantirgli una certa qualità di vita, ovviamente non costellata di dolori o pene. È palese che, senza scomodare i narrati biblici, le piaghe sono tra le afflizioni peggiori che una persona possa patire», valuta il consigliere comunale, «i parenti di questa signora, allettata e di ottanta anni, in oltre 8 mesi non hanno mai ricevuto risposte da parte dell'ASP di Catanzaro in merito alla richiesta presentata in data 16.07.2018 agli Uffici Ausili e Presidi di Lamezia Terme per ottenere un apparecchietto NPWT (Terapia Topica a Pressione Negativa) utile a curare e lenire le piaghe da decubito.  Perché? Perché si é lasciata una paziente soffrire inutilmente per tutto questo tempo? Perché nessuno ha mai dato alcun cenno di risposta a tale richiesta ai parenti di questa sventurata paziente? Oltre alle enormi sofferenze che potevano essere evitate, ci sono per la signora palesi rischi di infezioni e peggioramenti che potrebbero rivelarsi mortali».
 




ULTIMISSIME