Mercoledi, 22 maggio 2019 ore 19:39  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
POLITICA

La sezione lametina della Lega si prepara all'arrivo delle elezioni europee organizzando nuovamente un gazebo a Lamezia

Dichiarazioni programmatiche in una nota  del segretario cittadino Francesco Materazzo e del responsabile formazione Accademia Calabria Antonio D’Alessi

La-sezione-lametina-della-Lega-si-prepara-all-arrivo-delle-elezioni-europee-organizzando-nuovamente-un-gazebo-a-Lamezia
Lunedì 15 Aprile 2019 - 11:30

La sezione lametina della Lega si prepara all'arrivo delle elezioni europee organizzando nuovamente un gazebo a Lamezia. «Quello della Lega è un impegno concreto per rivoluzionare l’Unione Europea un Unione che oggi non guarda agli interessi dei cittadini ma sempre più spesso a quelli delle multinazionali che vedono il continente solamente come un mercato», affermano in una nota il segretario cittadino Francesco Materazzo ed il responsabile formazione Accademia Calabria Antonio D’Alessi, «vogliamo un’Europa di fraterna convivenza fra popoli liberi riconoscendosi serenamente di essere diversi tra loro a perseguire il proprio benessere, difendere le proprie tradizioni, che non rinnega le proprie radici e la propria storia, che non si vincola ad artificiosi parametri economici e di bilancio che impediscono la crescita delle nazioni. Non siamo contro l’Europa siamo contro questo tipo di Unione Europea che è diventato un mostro burocratico che non funziona e che sta distruggendo il nostro paese la nostra economia e la nostra identità. L’Europa dell’austerità è un Europa che non vogliamo è un Europa che va contro gli interessi del popolo, basta con questo tipo di Europa delle banche d’affari e multinazionali che risponde solo ai diktat di Germania e Commissari U.E. Vogliamo rivoluzionare questa Unione Europea e costruire una nuova Europa l’Europa dei Popoli e delle patrie della libertà e della vera Democrazia». 
Strali quindi contro il sistema politico europeo in cui fino a prima di diventare Ministro dell'Interno era presente anche il leader della Lega Matteo Salvini.




ULTIMISSIME