Venerdi, 19 luglio 2019 ore 22:45  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
ISTITUZIONE

Nel Dup le priorità per il 2019 della terna commissariale diventano 20, ma gli stessi commissari si contraddicono

Anche i revisori dei conti rimproverano la terna commissariale sui ritardi che non bloccheranno eventuali assunzioni

Nel-Dup-le-priorit-per-il-2019-della-terna-commissariale-diventano-20-ma-gli-stessi-commissari-si-contraddicono
Giovedì 18 Aprile 2019 - 19:50

di GIANLUCA GAMBARDELLA
Oltre allo schema di bilancio, deliberato oggi dai commissari Fusaro ed Alecci anche lo schema relativo al Dup (documento unico programmazione) che dovrà ora passare al vaglio dei revisori dei conti (10 giorni di tempo) e poi di eventuali portatori di interessi (15 giorni) prima dell'approvazione definitiva, arrivando così al pari dello strumento contabile comunale oltre il mese di ritardo rispetto alla scadenza non rispettata del 31 marzo.
Ritardi che andranno ad inficiare anche le residue possibilità che la commissione ministeriale dia il proprio placet al piano di assunzioni deliberato dalla terna commissariale, in merito al quale anche i revisori dei conti (Ettore Riitano, Francesco Vergata, Maria Aino) hanno dato parere favorevole sollecitando il Comune a «procedere nell'immediato all'approvazione del Piano Triennale delle Azioni Positive», altro tassello la cui mancanza pregiudicherà la possibilità di effettuare quanto previsto nel piano triennale del fabbisogno del personale.
Il Dup del Comune di Lamezia Terme è di 156 pagine, diviso come da norma in due sezioni, ma gran parte dell'introduzione della prima si sofferma su analisi economiche nazionali ed internazionali, e per trovare qualcosa di più attinente a Lamezia Terme bisogna arrivare a pagina 42 con le priorità indicate dalla terna commissariale per il 2019, dopo che il piano approvato lo scorso anno di 47 punti dopo più di 365 giorni è quasi tutto rimasto solo su carta.

Per l'anno in corso «la base cui dovranno essere costruiti gli obiettivi dirigenziali, eventualmente anche intersettoriali» è formata da 20 punti, ma basta scorrere le “buone intenzioni” o i riferimenti temporali (vedi data inaugurazione Concattedrale) per capire che in realtà sia tutto più preimpostato che realmente previsto. Figurano di fatti:

  1. Campo ROM Scordovillo - Analogamente allo scorso anno, è indicato nel Piano delle priorità il Campo Rom, dovendosi procedere alla sua eliminazione che, in dipendenza di oggettive difficoltà di varia natura, deve avvenire ad oggi in maniera graduale.
  2. Alloggi San Pietro Lametino - Gli investimenti avviati dall'Aterp per la ristrutturazione degli alloggi di proprietà e per il rifacimento del sistema fognario, impone l'individuazione di soluzioni, come emerso nel corso di diverse riunioni, per consentire l'esecuzione dei lavori.
  3. Impianti sportivi e culturali - Le cause che ancora ostano alla piena fruibilità degli impianti sportivi (tre stadi comunali) e della fruibilità dei due teatri comunali (Grandinetti e Politeama), devono essere risolutivamente rimosse entro il corrente anno per una loro totale fruibilità. Parimenti all'agibilità degli impianti sportivi e culturali, si dovrà procedere a rendere agibili i rimanenti immobili di proprietà comunale.
  4. Piano Strutturale Comunale - l'attività amministrativa svolta nell'anno 2018 dovrà proseguire anche nel corrente anno per poter giungere alla definitiva approvazione del PSC.
  5. Aree degradate - Riduzione dei luoghi che presentano significativi aspetti di degrado, realizzando interventi per consentire il loro recupero urbano. 
  6. Viabilità stradale - Procedere alla manutenzione delle strade con priorità a quelle che presentano maggiore criticità.
  7. Concattedrale - E' prevista per il 25 marzo l'inaugurazione della Concattedrale cittadina. A tale proposito, dovrà essere realizzata la via di accesso, entro e non oltre il prossimo 10 marzo, al fine di aderire alle legittime aspettative della cittadinanza ed alle doverose premure rivolte espressamente dal Vescovo.
  8. Cimiteri comunali - Ampliamento dei cimiteri comunali, in concorso con la Società Lamezia Multiservizi.
  9. Fiere e mercati - Analogamente al decorso anno 2018, dovrà essere garantito lo svolgimento di fiere e mercati nel territorio comunale.
  10. Liberazione alloggi pubblici occupati abusivamente - Analogamente allo scorso anno, si dovrà procedere alla liberazione di alloggi di proprietà comunale risultati occupati abusivamente.
  11. Canile municipale - Come l’anno 2018, dovranno essere realizzati, unitamente al concorso della Società Lamezia Multiservizi, quegli interventi necessari a rendere il canile municipale più appropriato alle esigenze.
  12. Sistema di videosorveglianza comunale - Analogamente allo scorso anno, anche per il 2019 il sistema di videosorveglianza rientra tra le priorità dovendosi realizzare un funzionamento più efficace ed una sua implementazione.
  13. Assunzione personale - Dovranno essere poste in essere tutte quelle procedure intese all'assunzione del personale dirigente e non dirigente da quantificare nel redigendo fabbisogno. In particolare per il personale dirigente, nelle more dell'espletamento del concorso pubblico, si dovrà avviare l'assunzione temporanea, ai sensi dell'Articolo 110 del Decreto Legislativo 267/2000.
  14. Assistenza scolastica portatori disabilità - Erogazione servizi di assistenza scolastica ai portatori di disabilità grave e non per l'anno didattico 2019-2020.
  15. Riscossione ordinaria TARI - Rimodulazione della riscossione ordinaria della TARI 2019 in unica soluzione e con possibilità di rateizzazione in 4 soluzioni di cui l’ultima con scadenza non oltre il 30 novembre e le altre non in concomitanza dell'IMU/TASI e, possibilmente, con altre imposte erariali.
  16. Riscossione coattiva tributi comunali - Accertamento tributi locali da notificare a morosi ed evasori, riferito a due annualità per tributo.
  17. Concessioni stagionali - Attività di prevenzione per eventuali abusi per le attività stagionali ed in particolare con il coinvolgimento dei soggetti interessati alle strutture balneari mediante interlocuzione preventiva all'avvio della stagione estiva.
  18. Macrostruttura comunale - Rimodulazione della Macrostruttura comunale a non oltre 7 posizioni dirigenziali, oltre la Segreteria Generale, limite previsto dalle vigenti norme in materia.
  19. Raccolta Rifiuti Solidi Urbani - Implementazione e completamento della raccolta differenziata dei rifiuti su tutto il territorio comunale.
  20. Biblioteca - Implementare il patrimonio librario e promuovere iniziative culturali, anche coinvolgendo gli Istituti di istruzione presenti nel territorio, nella struttura bibliotecaria.

L'aspetto paradossale è che però alcuni punti siano stati effettuati dall'amministrazione di ritorno (vedi macrostruttura o accordo con Comieco per la raccolta differenziata della carta), altri iniziati ma bloccati con il ritorno della terna (vedi riapertura di impianti sportivi e culturali, con anche i compensi pagati per commissioni di vigilanza non ancora convocate), altri che vengono citati come avvenuti lo scorso anno non hanno prove tangibili di accelerazioni (impianti balneari, lotta alle occupazioni abusive, etc), e punti specifici (videosorveglianza, viabilità concattedrale e nuovo palazzetto dello sport, agibilità scuole e immobili comunali, etc) siano stati stralciati dal piano delle opere pubbliche (che la terna oggi specifica «dovrà essere proposto alla scrivente Commissione entro il 27 febbraio») poiché non più finanziati da un anno all'altro. Pdf docet.
Si fa riferimento poi alla presenza di sovrafunzionari che né sono più in servizio in via Perugini, né hanno portato alcun giovamento alla macchina amministrativa per stessa ammissione di dipendenti e dirigenti, al netto di una velocità diversa emersa tra la fase commissariale e quella della giunta tornata in carica tra giudizio del Tar e Consiglio di Stato. Una condotta che però per Prefettura e Ministero, visto il prolungamento a novembre del commissariamento del Comune lametino, rimane nell'ottica delle condizioni di buona amministrazione che la cittadinanza non comprende.




ULTIMISSIME