Mercoledi, 22 maggio 2019 ore 18:39  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
INPROVINCIA

Il 30 aprile incontro tra Poste Italiane ed i sindaci del Reventino sul nuovo servizio di recapito Joint Delivery

Invitati i Sindaci di Decollatura, Carlopoli, Conflenti, Soveria Mannelli, Motta Santa Lucia, Cicala e Serrastretta

Il-30-aprile-incontro-tra-Poste-Italiane-ed-i-sindaci-del-Reventino-sul-nuovo-servizio-di-recapito-Joint-Delivery
Venerdì 19 Aprile 2019 - 12:15

Nell'ambito di una azione di ascolto e vicinanza ai territori, i rappresentanti di Poste Italiane incontreranno martedì 30 aprile i Sindaci di Decollatura, Carlopoli, Conflenti, Soveria Mannelli, Motta Santa Lucia, Cicala e Serrastretta per illustrare il nuovo modello di recapito operativo in quei Comuni e per approfondire le istanze e le segnalazioni dei primi cittadini.
L’incontro, programmato insieme ai primi cittadini del Reventino, si rende necessario per individuare congiuntamente le possibili soluzioni per superare i recenti rallentamenti nel servizio. 
In riferimento all’incontro di martedì scorso presso la sala consiliare di Decollatura, Poste Italiane precisa che «l’assenza dei Sindaci dell’area era preventivamente concordata, essendo già stato programmato una nuova riunione per consentire la partecipazione di tutti i primi cittadini interessati».
L’Azienda coglie l’occasione per ricordare che «il nuovo modello di recapito, chiamato “Joint Delivery”, garantisce la consegna della corrispondenza anche al pomeriggio e nei week-end. La nuova organizzazione è articolata su due reti di recapito distinte, seppur integrate tra loro: la prima, denominata “linea di Base”, garantisce la consegna quotidiana di tutti i prodotti postali nella propria area di competenza; la seconda, chiamata “Linea Business”, è dedicata alla consegna dei pacchi e dei prodotti e-commerce in fasce orarie estese fino alle 19,45 e durante i fine settimana. Con il “Joint Delivery”, grazie anche all’accordo sottoscritto con le organizzazioni sindacali, Poste Italiane ha voluto rinnovare il servizio di consegna della corrispondenza per soddisfare al meglio le nuove abitudini degli italiani, in una fase caratterizzata da una costante diminuzione dei volumi di posta tradizionale e, parallelamente, da un significativo aumento delle spedizioni di pacchi, aumentati nel 2018 di circa il 27% rispetto all’anno precedente».




ULTIMISSIME