Lunedi, 24 giugno 2019 ore 23:20  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
SANITA' E SALUTE

Confermato l'incontro fissato per mercoledì tra il Coordinamento Sanità 19 marzo ed il commissario straordinario alla Sanità calabrese

«L’Ospedale di Lamezia Terme  e la Sanità nel lametino saranno l’oggetto del nostro incontro con il generale Saverio Cotticelli, commissario alla Sanità calabrese», ribadiscono dal comitato

Confermato-l-incontro-fissato-per-mercoled-tra-il-Coordinamento-Sanit-19-marzo-ed-il-commissario-straordinario-alla-Sanit-calabrese
Sabato 18 Maggio 2019 - 12:45

Confermato l'incontro fissato per mercoledì tra il Coordinamento anità 19 marzo ed il commissario straordinario alla Sanità calabrese insieme al parlamentare D’Ippolito dei 5 stelle, mentre Regione e Governo continuano a litigare sul tema con ricorsi e comunicati stampa, l'Asp di Catanzaro ha già approvato la nuova pianta organica ed il budget 2019, lo sblocco delle assunzioni è passato come emendamento ma ancora non ha completato l'iter per essere esecutivo.
«L’Ospedale di Lamezia Terme  e la Sanità nel lametino saranno l’oggetto del nostro incontro con il generale Saverio Cotticelli, commissario alla Sanità calabrese», ribadiscono dal comitato, «al generale Cotticelli presenteremo istanze e proposte, dopo questo incontro che per noi è un primo passo informeremo i cittadini ancora una volta, grazie al supporto della stampa che ci sta vicina, su come è andata e cosa si potrà fare».
L’impegno del coordinamento è quello di «mettere in risalto le potenzialità della struttura lametina che mai realmente sono state utilizzate. Da questo ospedale si è sempre attinto come una abbeveratoio e poco si è fatto per portare ulteriori fonti che potessero rigenerarlo», lamentando che «sia stato fatto poco o nulla  è sotto gli occhi di tutti. Che spesso ci siano state delle prese in giro per i cittadini di questo territorio è, altrettanto, evidente. Però, un errore da imputare al cittadino è quello di pensare che è meglio starsene a casa. E’ proprio quello che fa bene a certa politica e a certe lobby criminali che vivono della mancanza di memoria di chi vota e dello sconforto di chi ha tentato di tutto e si è sempre trovato davanti muri di gomma». 




ULTIMISSIME