Venerdi, 21 giugno 2019 ore 01:27  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
ARTE E CULTURA

L'arte in vetrina in centro connubio tra shopping, scuola e promozione culturale

Saranno 41 le vetrine di esercizi commerciali affiliati a Lamezia Shopping ad esporre dal 27 maggio al 2 giugno opere di artisti locali della galleria SpazioArte 57 e degli studenti del liceo artistico

L-arte-in-vetrina-in-centro-connubio-tra-shopping-scuola-e-promozione-culturale
Mercoledì 22 Maggio 2019 - 12:0

Di GIANLUCA GAMBARDELLA
Visite guidate al museo diocesano dal 28 maggio all'1 giugno (dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19), 41 vetrine di esercizi commerciali affiliati a Lamezia Shopping ad esporre dal 27 maggio al 2 giugno opere di artisti locali della galleria SpazioArte 57 e degli studenti del liceo artistico (da 3 anni ospitato all'interno dell'istituto “Francesco Fiorentino”), per la settimana de “L'arte in vetrina”.
Dopo il benvenuto della curatrice dello spazio espositivo, Giovanna Adamo, Giuseppe Serra, presidente Lamezia Shopping, rimarca il connubio tra l'aspetto commerciale quello artistico «per ottenere un obiettivo comune che è quello di promuovere il bello della città. Vorremmo tornare ai tempi in cui Lamezia era il centro commerciale di gran parte della regione, e la strada percorsa è quella di fare rete tra le varie realtà presenti».
Ogni negozio avrà in esposizione un autore con 2 o 3 tele, affiancate dalle opere ed estemporanee degli studenti del locale liceo artistico, spiega il vicepresidente Stefano Rocca, invitando i ragazzi «a mettere sempre passione nel proprio percorso, perché in un momento difficile, sia a livello globale che sopratutto a livello locale, serve la volontà di voler andare avanti anche per noi commercianti. Creare una pinacoteca itinerante è stato un primo passo, speriamo di poter replicare l'iniziativa ospitando anche chi in questa prima fase, per limiti di tempo e spazio, non è potuto essere coinvolto».
Plauso per l'iniziativa arriva dalle docenti che hanno seguito i ragazzi nel processo creativo auspicando che ogni fine anno scolastico possa essere momento di connubio espositivo, mentre Paolo Francesco Emanuele, curatore Museo Diocesano, legge l'iniziativa come «l'opportunità di legare lo shopping, che è una necessità commerciale, all'ambito artistico che arricchisce l'anima. Lamezia è piena di risorse, specie umane, e metterle in vetrina ha una valenza differente in iniziative come queste».
Aspetto che emerge, anche alla luce della nascita dell'indirizzo artistico in città, è la necessità di avere oltre all'aiuto di associazioni e privati anche quello delle istituzioni: anche se chiusi in città gli immobili comunali per divenire spazi dedicati ad essere luoghi espositivi degli artisti locali o di fruizione di arte cui ispirarsi non mancano, ma un ascolto istituzionale è assente in tal senso.




ULTIMISSIME
Tris di conferme per la Vigor 1919
Giovedì 20 Giugno 2019