Giovedi, 20 giugno 2019 ore 15:57  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
ISTITUZIONE

Casa della Musica denominata Lamezia Enjoy, approvato dopo 2 mesi dalla consegna lo studio di fattibilità

Redatto dal progettista incaricato e consegnato il 17 gennaio 2019, comprendente anche l’esito delle indagini geognostiche e strutturali già eseguite sull’immobile

Casa-della-Musica-denominata-Lamezia-Enjoy-approvato-dopo-2-mesi-dalla-consegna-lo-studio-di-fattibilit
Giovedì 23 Maggio 2019 - 17:0

Richiamandosi alle “linee programmatiche relative alle azioni e ai progetti da realizzare nel corso del mandato politico amministrativo”, approvate con deliberazione del Consiglio Comunale n. 109 del 14 settembre 2015, anche la terna commissariale porta avanti un altro punto rimasto in sospeso dall'amministrazione Speranza prima e Mascaro poi, ovvero la realizzazione della “Casa della Musica”, denominata “Lamezia Enjoy”, all'interno di un immobile confiscato alla criminalità organizzata in via Marconi, per il quale il Comune è beneficiario di un finanziamento della Regione Calabria di 600.000 euro a valere sul Fondo unico PAC costituito con Delibera di Giunta Regionale n° 42 del 02.03.2015.
Se il 17 marzo 2017 era stato affidato alla società E3 Società Cooperativa Startup Innovativa (EalCUBO) l'incarico professionale per il “Servizio di indagine geologica, geotecnica e sismica”, l'agosto dello stesso anno la giunta Mascaro aveva stato approvato il progetto preliminare di fattibilità tecnico-economica, ma per assegnare i servizi tecnici professionali relativi alla progettazione preliminare (II Fase) si è dovuti arrivare al 14 marzo 2018 con l'incarico andato  all’ingegnere Raffaele Mastroianni.
Oggi viene approvato il progetto preliminare - Studio di Fattibilità (II Fase) dei lavori, redatto dal progettista incaricato e consegnato il 17 gennaio 2019, comprendente anche l’esito delle indagini geognostiche e strutturali già eseguite sull’immobile, per una spesa complessiva di 600.000 euro, di cui euro 454.335,27 per lavori a base d’asta e 145.664,73 per somme a disposizione.
Vengono anche elencati gli elaborati allegati, virtualmente però visto che sull'albo pretorio non vi è traccia dei pdf dichiarati, ovvero:

  • Relazione tecnica
  • Elenco elaborati
  • Stima di massima dei costi
  • Prime indicazioni e misure per la stesura dei piani di sicurezza
  • Elaborati grafici stati di fatto
  • Elaborati grafici stato di progetto
  • Rappresentazione fotorendering
  • Inquadramento territoriale
  • Rilievo strutturale stato di fatto
  • Elaborati grafici impianto elettrico
  • Elaborati grafici impianto di videosorveglianza

g.g.




ULTIMISSIME