Lunedi, 21 ottobre 2019 ore 06:45  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
POLITICA

Il Meetup 5 Stelle Lamezia Amici di Beppe Grillo comunica il nulla di fatto per la gara di gestione dei 3 parchi cittadini.

Ad ottobre la commissione di gara era presieduta da Pasquale Micucci, funzionario sovraordinato, Comune di Lamezia Terme andato via per scadenza di mandato poco dopo, ma in questi mesi nessuna forza politica sembrava averci fatto caso, fino all'epilogo noto ai grillini ma non ancora pubblicato.

Il-Meetup-5-Stelle-Lamezia-Amici-di-Beppe-Grillo-comunica-il-nulla-di-fatto-per-la-gara-di-gestione-dei-3-parchi-cittadini
Martedì 18 Giugno 2019 - 18:10

Anche se nessun atto ufficiale compare né sull'albo pretorio, né in amministrazione trasparente, il Meetup 5 Stelle Lamezia Amici di Beppe Grillo comunica il nulla di fatto per la gara di gestione dei 3 parchi cittadini.
«Pochi giorni fa la Commissione di Gara ha infatti deciso di non aggiudicare il bando alla Cooperativa Orso, unico soggetto rimasto in corsa dopo l’esclusione iniziale della Cooperativa Malgrado Tutto», sostiene Ferdinando Gaetano, «non è nostra intenzione entrare nel merito delle decisioni assunte dalla Commissione di Gara (ci riserviamo di farlo, eventualmente, dopo aver fatto richiesta di accesso ai verbali della commissione giudicatrice), non possiamo tuttavia stigmatizzare il fatto che si sia impiegato un anno per arrivare a tale epilogo. Se nessuno dei due soggetti partecipanti al bando aveva i requisiti richiesti, perché non lo si è ufficializzato subito in modo da far partire immediatamente un’eventuale  nuova gara? Non dimentichiamo, poi, l’incendio doloso che, giusto pochi giorni dopo l’apertura delle buste, mandò in fumo il casolare/deposito attrezzi del Parco XXV Aprile».
Il grillino sottolinea come «a giugno 2019 ci ritroviamo con i tre parchi, ed in particolar modo il “Peppino Impastato, quasi completamente distrutti, dall’incuria e dai soliti vandali impuniti, e senza assegnatari. Paiono insomma evidenti le gravi responsabilità dei dirigenti del Comune, dei componenti la Commissione di Gara, nonché della stessa triade commissariale, non avendo, a nostro avviso, vigilato né fatto accelerare l’andamento delle procedure di gara».
Ad ottobre la commissione di gara era presieduta da Pasquale Micucci, funzionario sovraordinato, Comune di Lamezia Terme andato via per scadenza di mandato poco dopo, ma in questi mesi nessuna forza politica sembrava averci fatto caso, fino all'epilogo noto ai grillini ma non ancora pubblicato (in amministrazione trasparente compaiono i verbali di gara di fine agosto che ammettono entrambe le proposte giunte in via Perugini).




ULTIMISSIME