Giovedi, 18 luglio 2019 ore 04:27  feed rss  facebook  twitter
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
Lameziainforma.it
ARTE E CULTURA

La seconda tappa del Festival delle Erranze e della Filoxenia si terrà nella zona a ridosso dell’antico fiume Ocinaro

Con il racconto delle guide dell’Associazione Santi 40 Martiri si seguirà un percorso

La-seconda-tappa-del-Festival-delle-Erranze-e-della-Filoxenia-si-terr-nella-zona-a-ridosso-dellantico-fiume-Ocinaro
Giovedì 11 Luglio 2019 - 17:40

La seconda tappa del Festival delle Erranze e della Filoxenia si terrà nella zona a ridosso dell’antico fiume Ocinaro, attuale torrente Bagni, dove le tracce storiche riportano ai primi insediamenti della città. Con il racconto delle guide dell’Associazione Santi 40 Martiri si seguirà un percorso che, partendo dalla Chiesa della Madonna di Porto Salvo, attraverserà gli uliveti secolari, un acquedotto di epoca Borbonica e Caronte dove si terrà una visita guidata al Museo delle Terme e dentro stabilimento per conoscere i benifici di queste acque millenarie.
Dopo il pranzo presso il ristorante “La Mimosa”, a base di prodotti tipici locali, i partecipanti all’evento avranno la possibilità di mettersi in gioco in un laboratorio guidato per la creazione di una riproduzione di vasi di creta. Ritrovamenti archeologici e storia della zona saranno approfondite in serata con un incontro a cura di Vincenzo Villella, storico ricercatore e scrittore. 
Punto di ritrovo domenica presso la Chiesa di Porto Salvo alle 7.30 per l'accoglienza e la registrazione. Alle 8.30 si inizierà un percorso tra l’acquedotto Borbonico, ulivi secolari e "Nonno Nicola" che sfiora i mille anni d’età, l’ulivo più vecchio di Lamezia. Nei pressi del fiume Bagni "Ocinaro" saranno narrate storie e leggende, successivamente nello stabilimento Termale della Famiglia Cataldi saranno spiegate tutte le qualità terapeutiche delle acque termali, con visita al museo storico delle Terme e i resti della Chiesa Bizantina dei Santi 40 Martiri. 
 
 




ULTIMISSIME